VALDINIEVOLE

Lunedì, 28 Gennaio 2019 10:58

Pescia, continuano gli incontri pubblici del Comune

Per il piano operativo a partire dal 1° febbraio

PESCIA - Continuano a Pescia gli incontri promossi dall’amministrazione comunale per informare i cittadini dei contenuti del Piano Operativo, lo strumento urbanistico attuativo che fino a qualche tempo fa era conosciuto con il nome di regolamento urbanistico.

Dopo le tre date della scorsa settimana, altri tre appuntamenti sono stati promossi dall’ente guidato dal sindaco Oreste Giurlani per presentare il provvedimento ma anche per raccogliere suggerimenti e valutazioni che concorreranno alla definitiva stesura del documento che dovrà poi essere approvato dal consiglio comunale.

Questo nuovo ciclo di incontri è ancora rivolto ai cittadini, mentre una terza fase di questo confronto serrato fra il comune di Pescia e il territorio riguarderà i rappresentanti delle categorie economiche, per avere anche un diretto riscontro da parte del mondo economico dell’intera area, anche se sono state continue e frequenti le valutazioni e l’acquisizione di elementi durante i mesi preparatori della stesura del piano operativo.

Le tre nuove date fissate sono: venerdì primo febbraio ore 21 a Collodi, Sala Grillo, giovedì 7 febbraio ore 21 all’ex asilo di Veneri e lunedì 11 febbraio, alle 21, al Cinema Splendor a Pescia.

“Ci auguriamo che anche queste tre nuove date vedano la partecipazione sia in termini numerici che di contributo ideale e tecnico delle prime tre riunioni pubbliche - commenta Aldo Morelli, assessore all’urbanistica della giunta Giurlani -. Dal costruttivo scambio di opinioni con i molti intervenuti sono emerse indicazioni che in alcuni casi inseriremo nella elaborazione finale del provvedimento, perché pertinenti e valide. Noi crediamo che sia una grande occasione, per uno strumento urbanistico che la città di Pescia, come ha più volte sottolineato il sindaco Giurlani, attende dal 1999. Per questo abbiamo sollecitato il più ampio confronto e intendiamo accogliere e , eventualmente, fare nostre le indicazioni che provengono dai cittadini e dall’intero sistema economico e produttivo della città”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.