VALDINIEVOLE

Mercoledì, 16 Gennaio 2019 12:22

Pescia, al via la riorganizzazione della macchina comunale

Novità che cambieranno in meglio l’erogazione dei servizi 

PESCIA - Il progetto è ambizioso e importante e prevede una radicale riorganizzazione della macchina comunale per renderla adeguata alle nuove esigenze di cittadini e imprese.

Una serie di novità che cambieranno in meglio l’erogazione dei servizi del comune di Pescia, adeguandosi alla velocità di una società e di un sistema economico in continua evoluzione, con particolare attenzione per l’aumento degli sportelli per il pubblico e lo sviluppo della tecnologia digitale dell’ente.

Sono queste le premesse alla base del complesso progetto di nuova configurazione dell’assetto del personale del comune di Pescia, che ha superato la prima valutazione della giunta municipale guidata da Oreste Giurlani, che ha approvato all’unanimità lo schema elaborato dagli uffici comunali competenti.

Fra le novità più importanti, che sono state già sottoposte alle organizzazioni sindacali che le hanno condivise, c’è il potenziamento di alcuni servizi e, contestualmente, l’esternalizzazione di alcuni di essi, come asili nido, biblioteche, centro elaborazione dati e musei, in modo da liberare risorse per altri servizi che non possono essere affidati all’esterno; la rivisitazione delle aree operative e l’introduzione del principio della soppressione delle dirigenze, secondo il criterio dell’esaurimento, ovvero della mancata sostituzione dei dirigenti attuali che rimarranno in carica per tutta la loro permanenza nei quadri comunali.

E ancora, l’attribuzione di sempre maggiore rilevanza dei risultati nella progressione delle carriere e nella distribuzione degli incentivi, secondo un sistema che premierà sempre più il merito e l’impegno rispetto a quanto accade generalmente nella pubblica amministrazione; sviluppo dell’agenda digitale e potenziamento dei front office a disposizione dei cittadini che troveranno sempre più possibilità di interlocuzione diretta con gli uffici; ricorso sempre maggiore ad alte professionalità per la lotta all’evasione e il recupero delle somme evase e per la cessione di beni immobiliari che siano posti in vendita come previsto dalla normativa vigente; un ricorso al lavoro straordinario circoscritto a situazioni veramente eccezionali e da autorizzare caso per caso.

“La riorganizzazione della macchina comunale di Pescia è uno dei temi che abbiamo presentato in campagna elettorale e nel giro di poco tempo l’applicheremo- conferma Oreste Giurlani-. Noi abbiamo grande fiducia nei dipendenti del comune di Pescia, ma, così come per il settore privato, anche noi , inteso come amministrazione comunale, dobbiamo stare al passo con i tempi e lo possiamo fare solamente se disponiamo di una macchina agile e pronta a seguire tutte le sollecitazioni, soprattutto per l’aspetto tecnologico-digitale e sempre più a disposizione dei cittadini con front-office adeguati e accoglienti . Crediamo che questa sia la direzione giusta e siamo certi che i benefici per i cittadini e l’intero sistema economico pesciatino saranno evidenti e apprezzati. In ogni caso si tratta di un modello flessibile, plasmabile, adattabile a ulteriori nuove esigenze, per una sfida, quella dell’efficienza, che vogliamo assolutamente vincere”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.