VALDINIEVOLE

Giovedì, 13 Dicembre 2018 18:30

Rapine ai negozianti: Confcommercio "Più sicurezza"

Le tabaccherie tra le attività più colpite

PIEVE A NIEVOLE - Un’altra tabaccheria è finita nel mirino dei rapinatori in Valdinievole. Si tratta del bar tabacchi Valerio di Pieve a Nievole dove tre malviventi armati di pistole hanno costretto un dipendente a riaprire l’attività pochi minuti dopo la sua chiusura – intorno a mezzanotte e mezzo – e a consegnare tutto l’incasso.

Per Confcommercio è un avvenimento gravissimo che va a sommarsi ad un escalation di eventi criminosi – l’ultimo a inizio dicembre ai danni del negozio di scarpe Bini di Pieve a Nievole – che da troppo tempo colpiscono la Valdinievole, a testimonianza del fatto che la sicurezza resta un tema caldo per il territorio e per le sue aziende.

È alta, quindi, la preoccupazione dell’associazione per le imprese e in particolare per le categorie più colpite - come le tabaccherie - fra le quali si percepisce un crescente clima di insicurezza. Rapine e furti provocano inevitabilmente precarietà per le imprese colpite, causando un ingente danno economico ma anche sociale.

"È quindi necessario intervenire – prosegue Confcommercio in una nota – affinché si verifichino sempre meno episodi di questo genere".

"Pur consapevoli dell’intenso lavoro svolto dalle forze dell’ordine – prosegue Confcommercio – è indispensabile mantenere alta l’attenzione e svolgere un solido lavoro di prevenzione e controllo al fine di scoraggiare e allontanare i malviventi spesso provenienti da altre regioni e aree".

Le aziende possono fare la propria parte dotandosi di sistemi di videosorveglianza privata, in modo da avere un contatto visivo diretto con polizia e carabinieri, ma questo spesso non è sufficiente. Servono misure mirate a tutela delle categorie più colpite e delle attività che chiudono in orario serale.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.