VALDINIEVOLE

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 21:20

Chiesina, nuovo progetto e altri fondi per la sicurezza

Fondi specifici stanziati dall’Amministrazione comunale

CHIESINA UZZANESE - Il Sindaco di Chiesina Uzzanese Marco Borgioli ed il comandante della Polizia municipale, Claudio Miniati, hanno partecipato alla riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica. Nel corso del’incontro si è parlato delle due nuove telecamere, dei varchi elettronici installati sulle due direttrici nord e sud che entrano in paese a Chiesanuova e Capanna, che registrano il passaggio dei veicoli ed in tempo reale controllano e segnalano alla pattuglia assicurazione, revisione e naturalmente se il veicolo risulti rubato. Queste telecamere, che portano al considerevole totale di 16 quelle installate su tutto il territorio, sono cofinanziate dalla Regione attraverso un bando al quale il Comune ha partecipato all’inizio dell’anno.

Il Sindaco ha poi presentato il progetto allo studio di estendere il servizio di controllo, che già un’agenzia privata di vigilanza svolge al cimitero, anche su tutto il territorio comunale nelle ore notturne istituendo anche, eventualmente, un centralino per le emergenze, ovviamente in collaborazione e ad integrazione del servizio svolto da Carabinieri e Polizia di Stato. Il progetto, che prevede anche l’istallazione di telecamere in tutte le frazioni, ha riscosso il consenso ed il nulla osta dei presenti ed ora sarà reso definitivo.

“E’ un’idea che studiamo dallo scorso anno e che ora, dopo il consenso delle autorità competenti, cercheremo di rendere concreta – spiega il Sindaco -. A questo proposito abbiamo stanziato dei fondi specifici nel bilancio del prossimo anno che approveremo entro dicembre proprio per poterli utilizzare fin da subito. Un ulteriore controllo del territorio, oltre naturalmente a quello svolto dalle forze dell’ordine, che si aggiunge al pattugliamento svolto dall’Associazione nazionale Carabinieri che hanno un’apposita convenzione col Comune. In questi giorni stiamo anche installando i cartelli di ‘Controllo del vicinato’ nelle strade in cui le famiglie hanno aderito a questa associazione e voglio approfittare per ringraziare l’Esa (Emergenza sociale ambientale) di Chiesina Uzzanese e la sua presidente Sonia Toci che ha seguito l’organizzazione di questo servizio. Ovviamente sono tutti interventi che non garantiscono l’eliminazione della microcriminalità, ma sicuramente servono da deterrente aumentando la sicurezza ed aiutando, come già successo, le forze dell’ordine in eventuali indagini.”

Sempre in tema di sicurezza, grazie allo sblocco dell’avanzo di amministrazione, è stato previsto un ampliamento dei punti luce e la sostituzione di oltre 40 punti luce esistenti con la tecnologia led per garantire, oltre ad un risparmio, una maggiore illuminazione, sia in paese sia nelle frazioni.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.