VALDINIEVOLE

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 17:03

Buggiano; nessun danno dalla stazione di stoccaggio

L'amministrazione ribatte alla Lega

BUGGIANO - L'amministrazione risponde seccamente all’interrogazione da parte del Capo gruppo Lega, che contestava la scelta del piazzale della stazione per lo stoccaggio dei contenitori stradali. “Nessun danno a commercianti e artigiani”, ribatte l’ufficio Ambiente del Comune di Buggiano.

“A seguito dell’inizio del sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti – scrive in una nota l'Ufficio ambiente del comune di Buggiano - , la società Alia ha richiesto a tutti i comuni interessati dal cambiamento la disponibilità di un’area (nel caso del Comune di Buggiano pari a circa 1500 mq) per lo stoccaggio dei contenitori stradali. Ricordando al Consigliere Bonelli che il gestore altri non è che una società aggiudicataria di una gara pubblica e che quindi svolge un compito per incarico di Atotoscanacentro, che è un consorzio di comuni e quindi un soggetto pubblico, non vediamo come si fosse potuto o dovuto imporre una locazione di terreno ai fini del deposito cassonetti. O meglio, questo non avrebbe rappresentato altro che un’ulteriore spesa che avrebbe gravato sui costi a carico dei contribuenti.

Il piazzale della stazione è stato individuato in quanto tra gli spazi a disposizione pubblica è obiettivamente il meno utilizzato con l’eccezione dei giorni di mercato (il periodo è comunque ristretto a qualche settimana)”.

Per quanto concerne i parcheggi utili nei momenti di ingresso e uscita delle scuole primaria e secondaria, la parte del piazzale prospiciente la strada è stata opportunamente utilizzabile.

“Non vediamo pertanto – sottolinea il sindaco Andrea Taddei - come l’utilizzo di circa metà del piazzale possa creare “danni economici ai commercianti, artigiani, e minori impedimenti anche ai cittadini, a meno che queste affermazioni, riportate dal contenuto dell’interrogazione, non si leggano solo in un’ottica di opposizione demagogica, stante il fatto che queste risposte, essendo frutto di valutazioni tecniche degli uffici, sarebbero state reperibili anche presso i medesimi semplicemente frequentando la Casa Comunale”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.