VALDINIEVOLE

Lunedì, 10 Dicembre 2018 13:57

Caccia: denunciato bracconiere di Lamporecchio

In casa munizioni, fucili e specie protette uccise

LAMPORECCHIO - Continuano su tutto il nostro territorio provinciale i controlli della Polizia Provinciale di Prato sia per il corretto svolgimento dell'attività venatoria, sia per la lotta contro il bracconaggio.

Proprio nell'ottica dell'attività di caccia illegale, nei giorni scorsi è stata effettuata una importante operazione antibracconaggio che ha portato alla denuncia di un cacciatore che stava utilizzando un fucile di un calibro non consentito, opportunamente modificato in modo che lo sparo facesse poco rumore e quindi che la persona fosse difficilmente individuabile.

Il cacciatore è stato sorpreso, in flagranza di reato, in zona una zona boscata di San Martino in Campo, in Comune di Carmignano.

La Provinciale ha sequestrato il fucile e le munizioni e ha denunciato il cacciatore di Lamporecchio.

I successivi accertamenti disposti su Delega della Procura della Repubblica di Prato e svolti in collaborazione con la Polizia provinciale di Pistoia, hanno permesso di sequestrare anche del materiale da lui detenuto illegalmente in casa.

Venti fringuelli, specie vietata, due reti vietate (roccoli) di circa metri 10 di lunghezza per metri 2 di altezza, un fucile da caccia, oltre un chilo di di polvere da sparo e circa 3500 munizioni (sia a palla unica che a pallini).

La Provinciale ricorda la propria disponibilità a fornire informazioni e ricevere richieste o segnalazioni attraverso il numero di telefono 337-317977 o il sito internet della provincia di Prato.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.