VALDINIEVOLE

Lunedì, 26 Novembre 2018 12:54

Il Sindaco di Lamporecchio: “scuole presto al top”

Il sindaco Torrigiani Il sindaco Torrigiani

Alessio Torrigiani: presto il 100% a norma

LAMPORECCHIO - “E un risultato che mi rende particolarmente soddisfatto, come Sindaco ma anche come genitore”, lo afferma orgogliosamente il Sindaco Alessio Torrigiani, annunciando che sono state reperite le risorse necessarie per dare inizio alla progettazione della nuova scuola Media. La prima tappa per partecipare poi ai bandi per finanziarne la costruzione.

“Nonostante qualcuno, quattro anni fa, mi avesse caldamente sconsigliato di imbarcarmi in un’avventura come la messa in sicurezza delle nostre scuole, perché molto onerosa e poco visibile e quindi elettoralmente poco conveniente – sottolinea Torrigiani - io ho sempre pensato invece che questa fosse una missione necessaria di cui mi dovevo fare carico. Come già anticipato in altre occasioni, questo è l’inizio dell’ultima fase che ci consentirà presto di raggiungere il 100% della messa a norma e quindi in sicurezza delle nostre scuole. Obbiettivo quasi impensabile quattro anni fa, visto che in questo periodo abbiamo compiuto interventi talmente complessi sia per la ricerca di risorse, sia per la complessità stessa delle opere che richiederebbero tempi molto più lunghi, difficilmente realizzabili in una sola legislatura”.

E ricorda l’adeguamento sismico delle scuole dell’infanzia di Borgano e San Baronto compiuto, cercando di creare meno disagi possibili alle famiglie, durante i mesi estivi del 2018, l’intervento sulla palestra e il reperimento dei finanziamenti per avviare la progettazione della messa in sicurezza delle scuole medie. “Lamporecchio – aggiunge il sindaco - si inserisce nell’elenco esclusivo dei comuni italiani con le percentuali più alte di strutture scolastiche antisismiche. Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno del nostro ufficio Lavori Pubblici, coordinato perfettamente dall’Assessore Emanuela Bruno, che in questi ultimi anni si sono dedicati senza riserve alla ricerca di tutte le opportunità possibili per raggiungere l’obbiettivo, seguendo in maniera minuziosa e capillare i bandi, i cantieri e tutta l’organizzazione logistica, indispensabile per garantire il proseguimento delle attività scolastiche. Non basta dire che i bambini sono il bene più prezioso, contano poi i fatti, noi non ci siamo risparmiati e possiamo affermare in maniera oggettiva di lasciare alla nostra comunità un patrimonio scolastico, veramente più moderno e sicuro”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.