VALDINIEVOLE

Sabato, 24 Novembre 2018 10:28

Pescia contro la violenza, nel ricordo di Iris e Miriam

Uccise durante l'occupazione nazifascista

PESCIA - Partirà dal ricordo delle due ragazze uccise ai margini delle vicende della liberazione dall’occupazione nazifascista di Pescia, Iris Stiavelli e Miriam Cardini, il momento di riflessione voluto dal sindaco Oreste Giurlani e dalla giunta municipale in concomitanza con la giornata contro la violenza sulle donne.

Il luogo scelto da Giurlani è Pietrabuona, proprio quello dove fu perpetrato l’atroce, duplice omicidio a sfondo sessuale da parte di una banda irregolare di tedeschi. Una vicenda che è stata portata alla luce da due studiosi locali, Emanuele Cutsodontis e Cesare Bocci, e che ha caratterizzato la serie di iniziative di commemorazione della liberazione della città racchiuse dentro il titolo “Pescia contro la violenza”.

La manifestazione si incentra quest’anno proprio sulla sensibilizzazione e sul contrasto alla violenza sul genere femminile, purtroppo in costante crescita.

L’appuntamento, che sarà diffuso in diretta Facebook sulla pagina Oreste Giurlani Sindaco, è per domenica 25 novembre 2018, alle ore 17.15, al circolo Agorà di Pietrabuona, alla presenza di esponenti dell’amministrazione comunale e dello stesso Emanuele Cutsodontis.

“Il nostro impegno su questo tema non si limita a una iniziativa nel giorno dedicato a questo problema, ma è continua e costante - commenta il sindaco di Pescia Oreste Giurlani -. L’attenzione dell’amministrazione comunale verso le donne e la grande considerazione che abbiamo per loro è già evidente guardando la composizione della giunta, dove tre esponenti femminili occupano ruoli molto importanti. Nella nostra iniziativa legata alle commemorazioni della liberazione abbiamo sottolineato sempre la nostra decisa posizione contro la violenza in generale e sulle donne in particolare, facendo anche azioni concrete, come favorire la nascita di un corso di difesa personale riservato alle donne”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.