VALDINIEVOLE

Lunedì, 05 Novembre 2018 15:12

Niccolai: "Perso finanziamento per videosorveglianza"

In 18 mesi non è mai stato utilizzato

PESCIA - “Il Comune di Pescia, in ben diciotto mesi, non ha utilizzato il finanziamento di 20.000 euro della Regione Toscana per l'installazione di impianti di video sorveglianza. È l'unico Comune in provincia di Pistoia a non aver utilizzato questo finanziamento. Dal dicembre 2016 al 30 giugno 2018, beneficiando così anche della proroga di ulteriori 6 mesi data dalla Regione nel dicembre 2017, il Comune non ha utilizzato queste risorse e il 10 settembre 2018 ha scritto alla Regione affermando di non aver realizzato il progetto, perdendo così le risorse il 16 ottobre scorso”. La notizia arriva dal consigliere regionale Pd Marco Niccolai ed è confermata da un decreto firmato dalla Regione Toscana.

“È un fatto veramente grave: mentre la Regione Toscana, che non avrebbe tra l'altro competenze in materia, finanzia i Comuni per dotare i nostri territori di sistemi di videosorveglianza che sono essenziali per la prevenzione ed il contrasto della criminalità da parte delle Forze dell'ordine, il Comune di Pescia neanche utilizza il finanziamento regionale. La sicurezza dovrebbe essere la priorità per i nostri Comuni e per chi li amministra: infatti tutti i Comuni della Provincia che hanno ottenuto questo finanziamento se lo tengono ben stretto e lo utilizzano assieme alle proprie risorse, a Pescia invece in un anno e mezzo non è stato trovato il modo di utilizzarlo. Negli altri Comuni sono interventi prioritari, perché a Pescia no? Sono curioso di vedere a chi l’attuale amministrazione del Comune di Pescia darà la colpa questa volta”.

Anche questa volta, sottolinea il consigliere Marco Niccolai, come nel caso della variante di Collodi, il Comune di Pescia si è ben degnato di non rendere pubblica questa informazione.

“L'amministrazione continua a ragionare di varchi e progetti 'sicurezza', come a Collodi nei giorni scorsi. Con quali soldi? Del resto si sa, il bilancio del Comune è così ricco che si può permettere di rinunciare anche ai contributi regionali sulla videosorveglianza, cosa che nessun altro Comune ha fatto. Avevamo già capito, grazie alla proposta di variante su Collodi, che alla Giunta Giurlani interessano solo a chiacchiere la sicurezza e la vivibilità urbana; adesso abbiamo raggiunto l'apoteosi. Un danno per la sicurezza dei cittadini e per il lavoro delle forze dell'ordine, ancora una volta tutto in silenzio”.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.