VALDINIEVOLE

Giovedì, 01 Novembre 2018 11:49

"Qualche disagio ma bene gli interventi all’ospedale"

Il Sindaco interviene sui lavori all’ascensore

PESCIA – La chiusura di quattro giorni prevista per il reparto di ostetricia e neonatologia dell’ospedale di Pescia (dal 5 al 9 novembre prossimi), hanno suscitato non poche proteste e polemiche. I lavori si sono resi necessari per intervenire sull’ascensore del nosocomio pesciatino.

Sul fatto interviene anche il sindaco Oreste Giurlani.

“Mi allineo alle scuse che la Asl ha rivolto alle donne interessate dal provvedimento di chiusura – dice Giurlani -, che sono state avvertite personalmente e in generale con comunicazioni diffuse in vari punti strategici –. Sicuramente per molte pazienti questa chiusura rappresenta un disagio rilevante, visto che per quei quattro giorni dovranno necessariamente recarsi a Pistoia, ma l’intervento della Asl di sistemazione dell’ascensore è davvero molto importante per il reparto, per il suo futuro e in generale per il miglioramento dell’offerta sanitaria dell’ospedale. Chi mi segue sui social media sa bene che spesso e volentieri visito (a sorpresa) il pronto soccorso dell’ospedale e, in alcune circostanze, anche qualche reparto. Conosco bene la situazione e mi fa molto piacere registrare costanti interventi di miglioramento del nostro ospedale, con investimenti rilevanti da parte della Asl. Di questi tempi, in cui molti si lamentano esattamente del contrario, vedere che la Asl e la regione Toscana tengono in considerazione il Cosma e Damiano ci fa certamente sperare in un futuro importante per il nostro ospedale”.

 

questo articolo è stato offerto da:


1 commento

  • Link al commento Anna 50 Venerdì, 02 Novembre 2018 12:04 inviato da Anna 50

    Rifate la pavimentazione della strada e poi potete parlare di rivalutazione. Mancano strada e parcheggi, l'interno lascia parecchio a desiderare, l'unico futuro logico è un ospedale in un posto facilmente accessibile senza strade sconquassate, con parcheggi sufficienti e con servizio di bus navetta. Fatevene una ragione.

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.