VALDINIEVOLE

Lunedì, 29 Ottobre 2018 10:24

Rincari bus, la Consulta: un tavolo con sindaci

Baldassarri ha incontrato il sindaco di Uzzano

UZZANO - Sabato 27 ottobre il presidente della Consulta Provinciale degli studenti Dario Baldassarri ha incontrato il sindaco di Uzzano Riccardo Franchi per discutere del rincaro degli abbonamenti autobus che ha colpito i comuni di tutta la regione.

La Consulta Provinciale ha richiesto un intervento da parte dell’amministrazione comunale in primo luogo per la reintroduzione della rateizzazione studiando allo stesso momento un sistema di rimborsi su base Isee da parte del comune analogo a quello applicato dal comune di San Marcello.

In una nota il presidente Dario Baldassarri ha specificato: “Sono convinto che attraverso la collaborazione di tutte le amministrazioni riusciremo non solo ad intervenire sul problema aiutando nel concreto le famiglie ma dimostreremo l’interesse della politica per i problemi veri che gravano sulle persone; ritengo infatti che questo genere di problemi debbano essere la priorità su tutto per un’istituzione al servizio dei propri cittadini. In tal senso posso dirmi soddisfatto per l’incontro di oggi durante il quale il sindaco Franchi ha manifestato la propria sensibilità rispetto alla tematica proponendosi di valutare i possibili interventi tenendo d’altra parte conto dei limiti che un comune piccolo come quello di Uzzano impone".

"Sono d’altra parte amareggiato nel considerare che un atteggiamento così costruttivo non è stato riscontrato in altri casi - continua la nota di Baldassarri - come ad esempio il comune di Montecatini che non si è reso disponibile a nessun tipo di intervento a favore di studenti e famiglie, fatto che io ritengo estremamente grave. Essendo quindi convinto dell’importanza che ha prima di tutto per i cittadini, per mamme, papà e per i ragazzi il lavoro che tanti comuni stanno portando avanti dando un segnale forte di vicinanza dell’amministrazione ai problemi di tutti, invito i sindaci della Valdinievole a sedersi ad un tavolo insieme con noi, con i ragazzi e con le famiglie per trovare una soluzione comune che migliori nei limiti del possibile la situazione assurda e profondamente ingiusta che tanti oggi vivono”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.