VALDINIEVOLE
Martedì, 26 Giugno 2018 19:03

Lamporecchio, conversazione sulle tradizioni scomparse

Una conversazione di Claudio Rosati

LAMPORECCHIO - Giovedì 5 luglio alle ore 21, presso la Villa Merrick di Papiano, Claudio Rosati terrà una conversazione su "Anche le tradizioni non sono più quelle di una volta… Lamporecchio e dintorni".

E’ il secondo incontro del 3° ciclo di Conversazioni sulla storia e cultura del territorio della Valdinievole e del Montalbano Orientale. Molte tadizioni sono scomparse da tempo e restano nella memoria di qualche anziano. Altre si sono modificate e alcune sono del tutto nuove. Nonostante che possano apparire immobili e fissate al passato le tradizioni sono in costante movimento.

La rete, come si poteva pensare, non le ha spazzate via. C'è, anzi, chi parla di della modernità proprio per la capacità che il tradizionale ha di conformarsi ai tempi attuali. Si pensi all'uso che viene fatto dei social, al successo di iniziative come “Non sei di Pistoia se non...” o alla reinvenzione popolare di Baronto come santo patrono dei ciclisti. Il quadro di Lamporecchio e dintorni è in questo senso interessante perché dà ben conto delle continuità e delle trasformazioni delle tradizioni popolari in una determinata area. A San Baronto, per fare un esempio, il primo maggio ha cambiato nel corso dei secoli significato e forma continuando a essere fino ad oggi un appuntamento popolare.

Claudio Rosati è storico e ricercatore pistoiese, da sempre impegnato nello studio delle tradizioni popolari e della storia sociale. Si occupa inoltre di musei e, in modo particolare, di museografia demoetnoantropologica. Svolge, come esperto di comunicazione pubblica e dei beni culturali, attività di docenza nelle università di Firenze e di Pisa. L’incontro è a ingresso libero

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Festa PD Santomato