VALDINIEVOLE

Sabato, 23 Giugno 2018 11:00

Cavalli purosangue, ville, terreni: 1 milione di beni sequestrati a famiglia rom

Un primo sequestro un anno fa di 2 milioni 

BORGO A BUGGIANO – Sette immobili, nove terreni coltivati, sei veicoli tra cui un camper di lusso del valore di 100mila euro, e 9 cavalli trottatori purosangue.

Un patrimonio del valore di almeno 1 milione di euro. Tutto confiscato a una famiglia di etnia rom della Valdinievole dalla Guardia di finanza di Pistoia su disposizione del Tribunale.

La confisca è il provvedimento definitivo di metà dei beni del sequestro di un anno fa, il 5 maggio 2017, in cui le fiamme gialle di Pistoia aveva sequestrato sempre alla solita famiglia residente a Borgo a Buggiano, nella zona di Pittini, un ranch, sei immobili, nove terreni coltivati, sette veicoli tra cui una Jaguar e un motorhome di lusso, e 15 cavalli purosangue, per un valore di almeno 2 milioni. 

Una misura di prevenzione patrimoniale prevista dal codice antimafia, decreto legislativo 159 del 2011. Perché le indagini degli investigatori del Nucleo di polizia tributaria avevano accertato che la famiglia non avevano fonti di reddito tali da giustificare i beni in loro possesso.

Alla fine di tutti gli accertamenti delle fiamme gialle parte di quei beni sono stati confiscati definitivamente perché frutto di illeciti. Che tornano allo Stato e alla collettività.

“L’attività dellla Guardia di finanza si inquadra nell’ambito strategico di contrasto alla criminalità economico-finanziaria, finalizzato ad aggredire i patrimoni illecitamente accumulati e salvaguardare l’economia sana della provincia dai tentativi di infiltrazione criminale” scrive il comando di Pistoia.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.