VALDINIEVOLE
Giovedì, 21 Giugno 2018 00:10

Brucia un compattatore per un fertilizzante proibito

L'intervento dei vigili del fuoco sul compattatore dell'Alia L'intervento dei vigili del fuoco sul compattatore dell'Alia

E' successo nel pomeriggio a Buggiano. Perché quella sostanza era lì?

BUGGIANO – Il problema non è stato l'incendio al camion della spazzatura nel tardo pomeriggio di oggi a Buggiano, ma quello che è stato trovato dentro il compattatore. Una sostanza che non doveva essere lì. Un fertilizzante proibito e di cui non è più consentito l'uso da tempo.

Che qualcuno invece usa. Non solo. Ma lo butta senza alcun rispetto delle regole insieme ai normali rifiuti urbani.

Le conseguenze sono immaginabili.

Tutto è venuto alla luce quando i vigili del fuoco di Pistoia sono intervenuti oggi pomeriggio in via Lucchese a Buggiano, per l’incendio di un compattatore dell’azienda ALIA. Giunti sul posto è stato svuotato il cassone per effettuare lo smassamento, durante il quale, tramite campionamento della massa dei rifiuti effettuato da personale sspecializzato NBCR (nucleare, biologico, chimico, radiologico), è stata rilevata la presenza della sostanza fertilizzante non più ammessa. Responsabile di tutto probabilmente una piccola stagna, individuata al termine delle operazioni: che è stata messa in sicurezza e consegnata ad una apposita ditta per lo smaltimento.

Sul posto sono intervenuti 3 automezzi e 9 uomini. Con loro anche Carabinieri e ARPAT. Tocca a loro adesso arrivare alla fonte di questo abuso. E capire da quando, e in che proporzioni, la sostanza fertilizzante proibita e altamente inquinante circola nei campi per venire poi eliminata insieme alla comune spazzatura.

1 commento

  • Link al commento Clepatria Giovedì, 21 Giugno 2018 07:54 inviato da Clepatria

    Se non ricordo male avevo letto la notizia che nelle acque sotterranee ci sarebbero percentuali di queste sostanze sensibilmente superiori del consentito. Ora questa preoccupante notizia. È forse il caso di cominciare a fare dei controlli a sorpresa nei luoghi dove evidentemente qualcuno usa queste sostanze e quindi sanzionarli ? Secondo me la salute dei cittadini dovrebbe essere messa al primo posto delle preoccupazioni e responsabilità delle istituzioni.

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Festa PD Santomato