VALDINIEVOLE

Lunedì, 21 Maggio 2018 17:07

Alzheimer, 600 presenze al Congresso

Presente anche una delegazione di medici rumeni e albanesi

MONTECATINI – Un programma scientifico di alto profilo, oltre 600 presenti, la partecipazione di gruppi di medici rumeni e albanesi. Il congresso nazionale sui Centri Diurni Alzheimer si conferma un appuntamento importante che ha ormai raggiunto una dimensione europea.

“Un'iniziativa pistoiese che per la sua qualità ha evidentemente travalicato i confini italiani” spiega il professor Giulio Masotti, geriatra, commentando l'ottimo bilancio della nona edizione del congresso appena conclusosi al Teatro Verdi di Montecatini Terme.

Insieme al presidente della Fondazione Caript Luca Iozzelli anche il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli e il sindaco di Montecatini Giuseppe Bellandi hanno portato i loro saluti.

Da sottolineare la folta presenza di personale sanitario giunto da tutta la Toscana e da numerose regioni. Si tratta di operatori di centri diurni, di ambulatori, di assistenti domiciliari, ma anche di caregiver familiari, tutte persone che in questo congresso trovano un solido punto di riferimento scientifico per capire e aggiornarsi. Folta anche anche la presenza di laureandi dei corsi di laurea in infermieristica e fisioterapia.

Ha molto colpito i congressisti la proiezione del documentario Natale a Monteoliveto, il centro diurno pistoiese: “Una dimostrazione di come si trattano i malati di Alzheimer, - dice il professor Masotti - degna appendice di una fortunata 9° edizione di questo congresso che per Pistoia e la sua provincia rappresenta un patrimonio culturale, sociale ed economico da difendere”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.