VALDINIEVOLE
Mercoledì, 16 Maggio 2018 10:19

Al via il torneo di calcio delle Bcc

In campo 70 squadre, rappresentante 11 regioni

di Gina Nesti

MONTECATINI – Montecatini si prepara ad accogliere la 16ª edizione del torneo nazionale di Calcio a 5 delle Banche di credito cooperativo.

La manifestazione si svolgerà a Montecatini dal 1 al 3 giugno prossimi.

Saranno 200 le partite del torneo “Idee in campo”, disputate da 70 squadre: 60 maschili e 10 femminili; 11 le regioni rappresentate, 1500 le persone coinvolte tra atleti, staff tecnici, accompagnatori e familiari, tutti ospitati a Montecatini. Si giocherà sui campi di Margine Coperta.

La manifestazione è stata presentata stamani nella Sala di presidenza della sede di ViVal Banca a Montecatini Terme dal presidente Alessandro Belloni, dal sindaco Giuseppe Bellandi, dal vice sindaco Ennio Rucco, dal direttore della banca Andrea Cleto Rindi e Sandro Di Marco, che ha curato la parte organizzativa. Ospiti gli organizzatori nazionali della manifestazione Vittoria Ialongo presidente del Cral Iccrea e Maurizio Moretti l’anima dell’organizzazione nazionale.

“Organizzare una manifestazione nazionale a Montecatini – ha detto il sindaco Bellandi, dando il benvenuto agli ospiti - è un riconoscimento importante alla nostra vecchia 'banchina' alla quale tutti hanno voluto bene perché nasceva per la volontà dei cittadini nella ricostruzione del dopoguerra. Una lunga e bellissima storia che nessuno a Montecatini dimentica. Ed è grazie ad Sandro Belloni e al suo staff se la banca ha raggiunto certo livelli. Lo sport per Montecatini è importante, è un modo corretto per farsi conoscere proprio nel settore in cui la città da il meglio di sé: l’accoglienza e l’ospitalità”.

“E’ un torneo molto sentito dal mondo del credito cooperativo perché aggrega chi lavora in questo mondo: Iccrea, Federcasse, banche di credito cooperativo – ha detto Ialongo -. Questo torneo è nato per fare conoscere, tra loro, i dipendenti delle varie banche italiane di credito cooperativo. Una motivazione non banale, perché spesso le conoscenze personale hanno poi aiutato a risolvere i problemi lavorativi”.

Gli aspetti tecnici del torneo sono stati illustrati da Moretti: “Il torneo è nato nel 2002 a livello interregionale tra Sicilia e Calabria, ma da subito, per l’importanza ed il numero di squadre che vi parteciparono, divenne di importanza nazionale. Ormai è diventato un appuntamento al quale non si può più rinunciare. Sono 12 mesi di lavoro portato avanti da uno staff di 25 persone alle quali si vanno ad aggiungere gli arbitri dell’Associazione romana Arbitri e i colleghi della banca”.

“Questa iniziativa che nasce e si sviluppa all’interno del sistema bancario – ha sottolineato il vice sindaco della città termale - e dimostra come vi sia attenzione alle relazioni, alla parte aggregativa e alla qualità dei rapporti. I momenti di aggregazione facilitano e favoriscono la motivazione nell’ambito lavorativo. Questa iniziativa rientra in pieno in quello che è diventato uno dei motori principali della nostra economia: il turismo sportivo. Le grandi manifestazioni sportive portano un grosso numero di presenze turistiche che consentono alle attività e tutto il nostro indotto un importante aumento di fatturato e di lavoro”.

Numerosi saranno i riconoscimenti previsti, tra cui il premio per “Il gol più veloce”, la “Panchina d’oro”, poi un premio per il fair play, per il miglior calciatore, sia maschile che femminile, il miglior portiere. Previsto anche il torneo di consolazione dei “Ribeuti”, al quale parteciperanno le squadre uscite nella prima fase del torneo e non ultima la tradizionale partita dei presidenti contro i direttori generali. Alla premiazione sarà presente Sergio Brio, ex difensore della Juventus e socio della ViVal Banca.

 

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.