VALDINIEVOLE

Lunedì, 16 Aprile 2018 11:22

Morte della piccola Bianca, la Procura decide oggi una ricognizione sul corpo

PISTOIA – La Procura si sta muovendo sul terribile incidente di Uzzano. E forse nella giornata di oggi il Pm Luigi Boccia deciderà di far effettuare al medico legale una ricognizione sul corpo della piccola Bianca. Ma si tratta di atti dovuti.

Niente infatti di accertato starebbe alla base di questo investimento che ha portato alla morte di una bimba di tre anni, Bianca Mati e alle gravi ferite per la madre Sabrina Rosellini, che ancora è sotto stretta sorveglianza dei sanitari nella terapia intensiva del San Jacopo. Le sue condizioni sono considerate gravissime.

Per il giovane 23enne pesciatino è arrivata intanto l'accusa di omicidio stradale. Senza però nessuna aggravante. Insomma il giovane è risultato negativo alle prove dell'alcol test e anche le analisi dirette ad accertare la presenza di sostanze stupefacenti nel sangue sarebbero risultate negative.

Gli accertamenti dei carabinieri però continuano. Per arrivare a capire la dinamica (che pure ormai sembra incredibilmente chiara) che ha portato alla tragedia. Solo una distrazione? Una sottovalutazione associata all'alta velocità? Se non emergeranno altri elementi dalla inchiesta in corso dei carabinieri di Pescia qui sta la radice di questo dramma, che ha distrutto una famiglia.

Certo quel tratto di strada, poco illuminato, trafficato, implacabilmente dritto, è divenuto paradossalmente “complice” di questa storia. (m.d.)

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.