VALDINIEVOLE
Sabato, 14 Aprile 2018 23:11

Muore una bimba di tre anni, gravissima la madre. Investite mentre attraversano la strada

UZZANO -Una bambina di tre anni e mezzo è morta per le ferite riportate in un tragico investimento. Si chiamava Bianca Mati. Nell'incidente è rimasta gravemente ferita anche la madre, Sabrina Rosellini, 42enne di Montecatini.

Madre e figlia stavano attraversando la strada. Il tremendo incidente è accaduto attorno alle 20.30 sulla statale Lucchese all'altezza dell'ex "Zincheria Toscana", in località Santa Lucia, Le Fornaci. Una drammatica sequenza ha portato a questa tragedia.

Dalla prima ricostruzione dei fatti effettuata dei carabinieri della stazione di Pescia, una famiglia composta da padre madre e dalla loro bimba di tre anni e mezzo, si stava accingendo ad attraversare la strada per recarsi da conoscenti a cena. Il padre avrebbe attraversato per primo la strada, che in quel punto è priva di strisce pedonali.

La moglie e la figlia sono rimaste indietro, ma un automobilista 72enne alla guida di una Panda si é fermato per consentire loro di attraversare. E' a questo punto che è sopraggiunta una Chevrolet Cruze guidata da un 23enne che, per cause in corso di accertamento, ha tamponato violentemente la Panda. L'utilitaria, spinta in avanti senza controllo, ha travolto madre e figlia.

La piccola è purtroppo deceduta sul colpo. A niente sono valsi per lei i soccorsi immediati. La bimba è stata condotta all'ospedale di Pescia dove non hanno potuto fare altro che constatarne la morte. Gravissima anche la madre, che é stata trasportata in codice rosso e ricoverata al San Jacopo di Pistoia, dove è stata operata per varie lesioni interne e per le fratture riportate. Per lei i sanitari si sono riservati la prognosi.

Drammatici i momenti dei soccorsi, per gli stessi operatori dell'automedica e per i volontari delle ambulanze della Misericordia di Uzzano e delle Pubbliche assistenze di Montecatini e Pescia.

"Un episodio davvero triste...Tornavo a casa dal turno al soccorso pubblico - ha scritto in un post un volontario che si è trovato sul posto subito dopo l'incidente - e, appena notato l'accaduto, sono sceso subito dalla macchina a prestare soccorso in attesa dell'arrivo delle ambulanze e dell'automedica. Ma l'impatto era stato talmente forte che la situazione era apparsa subito gravissima... Speravo al miracolo... ma l'angioletto è volato in cielo..."

Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri della stazione di Pescia e della Polizia stradale che dovranno capire meglio la dinamica e ricostruire il perchè di questo tragico incidente. 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.