VALDINIEVOLE

Mercoledì, 07 Febbraio 2018 15:34

Società della salute della Valdinievole, una giornata di studi sulla salute mentale

PESCIA - Si è svolta oggi, 7 febbraio, nella sede della Società della Salute della Valdinievole, una giornata di studio sulla salute mentale.

Un incontro rivolto ai professionisti per trattare la tematica della presa in carico multidisciplinare degli adulti con problemi psichici.

“L’approccio multidisciplinare – spiega il Direttore della Sds Claudio Bartolini - vede il coinvolgimento di professionisti di vari settori che collaborano fra loro per fornire una risposta integrata e completa al paziente. In questo caso parliamo di salute mentale, ma più in generale il bisogno di salute delle persone è sempre un bisogno complesso che non può essere affrontato da un unico punto di vista. È per questo che è sempre più necessario che le varie competenze e professionalità si uniscano e supportino a vicenda”.

“Crediamo che la presa in carico multidisciplinare – commenta il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale Giuliano Casu – sia il modello migliore per dare delle risposte adeguate ai bisogni delle persone con problematiche che riguardano la salute mentale. Oggi siamo costretti a confrontarci con sfide sempre più complesse. Se da un lato abbiamo un’ampia storia e un’ampia casistica che ci aiutano nel lavoro, abbiamo anche da affrontare molti problemi, come la continua crescita delle richieste di aiuto e l’aumento di nuovi casi. Basti pensare a quanto ha influito sul carico di lavoro dei dipartimenti di salute mentale la definitiva chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari. Fra le nuove situazioni che ci troviamo a dover affrontare c’è poi quella relativa alla presa in carico di persone richiedenti asilo con problemi psichici”.

“Le questioni che riguardano la salute mentale – continua il direttore dell’Unità Funzionale Salute Mentale Adulti Valdinievole Vito Danza – sono molte e complesse. Dall’inevitabile intreccio con la giustizia quando ci troviamo a lavorare con pazienti che hanno avuto problemi giudiziari, con tutte le inevitabili implicazioni riguardanti la pericolosità sociale e le misure di sicurezza, all’importanza del coinvolgimento della comunità locale nei percorsi di cura, fino alla difficoltà di affrontare il tema della guarigione”.

Dall’aprile scorso il Servizio di Salute Mentale è passato dall’Asl alla Società della Salute della Valdinievole, una scelta pionieristica che rende la Sds della Valdinievole unica in Toscana ad occuparsi direttamente di questo servizio.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.