Contenuto Principale

Montecatini, incendio in soffitta: famiglia salvata dalla Polizia

di Ilaria Lumini

MONTECATINI - Il fumo denso e nero è uscito dalla piccola porta della soffitta appena i due poliziotti della Squadra Volante l'hanno aperta.

E loro ci hanno messo un secondo per tornare indietro, scendere le scale, e correre dalla famiglia, padre, madre e un bimbo piccolo, che aveva chiamato il 113 per rumori sospetti che provenivano dall'ultimo piano della loro bifamiliare in via San Marco. 

Credeva, la famiglia, che quei rumori che sentivano provenire dalla soffitta fosse opera di qualche malintenzionato che era riuscito ad entrare in casa appunto da una piccola finestra che dà proprio sulla strada. Non pensavano, invece, che quello scricchiolio fosse opera del fuoco che dilaniava le vecchie travi del soffitto. Ed è per questo che intorno alle 19 di lunedì 4 dicembre avevano chiamato il 113. 

In via San Marco è intervenuta, come detto, una pattuglia della Squadra Volante. I poliziotti hanno in un primo momento messo in sicurezza la famiglia e poi sono saliti su per le scale seguendo i rumori. Dalla piccola porta usciva un po' di fumo e quando l'hanno aperta sono stati letteralmente avvolti da una nuvola densa e nera tanto da non vedere nulla. 

Capito la situazione di pericolo sono tornati verso il salotto e hanno portato in strada la famiglia, poi hanno allertato il 115 che è intervenuto con due squadre, una di Pistoia e una di Montecatini. L'incendio, partito forse da un cortocircuito e che era divampato divorando la maggior parte della stanza, è stato spento dai pompieri. "Un regalo di Natale, possiamo chiamarlo così - sottolinea il vicequestore Mara Ferasin a  capo del commissariato di Montecatini - Questo episodio sottolinea la devozione dei nostri poliziotti che hanno pensato prima alla vita dei componenti della famiglia e poi alla loro". 

Passato il pericolo, il padre, la madre e il figlioletto, sono tornati nella loro casa, sani e salvi. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna