Contenuto Principale

Montecatini: il web promuove gli alberghi della città. L'indagine di Confesercenti

MONTECATINI - La percezione del turismo in città ai tempi del web (e soprattutto di TripAdvisor e Booking, ma anche di Facebook, Google e Airbnb).

“E – forse un po’ a sorpresa – le nostre strutture dell’accoglienza non ne escono poi così male” scrive in una nota Confesercenti. E’ quanto emerge da uno studio fatto dalla società Travel Appeal per conto di Assohotel Confesercenti (grazie a un co-finanziamento del Comune), secondo un progetto che, dopo aver fotografato il passato (settembre 2016-agosto 2017), ha iniziato ora a fornire agli operatori del settore dati e strumenti utili per modificare strategie e adeguarsi alle nuove esigenze.

Il Tai (Travel Appeal Index Score), ovvero il dato che include tutte le performance on line delle strutture ricettive di Montecatini Terme, ha evidenziato per il periodo agosto, settembre, ottobre 2017, un “global sentiment” positivo (tratto dalle recensioni pubblicate da utenti e clienti su internet) dell’83,5%, in leggero aumento rispetto a quello rilevato nella prima analisi annuale, che si era fermato all’83,2%. Molto bene sono andate sia le camere degli alberghi (passate dal 62,5% al 67,5%, seppure in assoluto il dato resti relativamente più basso rispetto agli altri), che più in generale l’accoglienza (passata dal 93,5% al 95%) e il settore ristorazione (dall’81,8% all’86,5%). Da rivedere invece la voce “internet”, ferma al 52,5%.

Entrando ancora più nello specifico: per gli hotel a 5 stelle il sentiment globale positivo è dell’81,9% (bene la posizione, servizi, ristorazione, accoglienza, pulizia, camere, wifi e internet; male i costi); per i 4 stelle 83,1% (giudizi positivi su camere, posizione, servizi, ristorazione, accoglienza, pulizia e costi; da rivedere wifi e collegamenti internet; per i 3 stelle 80,8% (promossi posizione, servizi, ristorazione, accoglienza, pulizia e costi; bocciati camere e internet ); per i 2 stelle 80,1% (bene posizione, servizi, ristorazione, accoglienza, pulizia e costi; male camere e wifi).

Sono stati pubblicati in totale 18642 giudizi positivi (1200 in più rispetto al trimestre precedente, con Booking e TripAdvisor che rappresentano insieme la stragrande maggioranza delle recensioni) e 4000 giudizi negativi, con un picco massimo di commenti registrato lunedì 28 agosto. Ancora relativamente basso il tasso di risposta da parte degli operatori nei confronti di chi ha recensito la struttura, fermo al 19,3%. Rispetto ai 12 mesi precedenti, il trimestre agosto-ottobre ha inoltre registrato buone performance tra i turisti italiani (da 81,5% a 81,6%) e francesi (stabili all’85,4%), mentre sono in calo i giudizi dei tedeschi (da 80,3% a 78,6%) e dei russi (da 86,5% a 82,8%).

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna