Contenuto Principale

Pescia, ai domiciliari in una comunità terapeutica ma aggressivo con gli educatori. Finisce in carcere

PESCIA - Era sottoposto agli arresti domiciliari in una comunità terapeutica di Pescia, per un furto aggravato in abitazione commesso a Torre del Lago, in provincia di Lucca.

Ma G.I., pregiudicato 44enne di Pomigliano d’Arco, ha continuato a tenere comportamenti violenti con gli altri ospiti e gli educatori, anche nella struttura dove era ospitato. La Corte d’Appello di Firenze ha quindi ripristinato la custodia cautelare in carcere che è stata eseguita ieri sera dai militari della locale stazione.

Il 44enne è stato trasferito al carcere di Pistoia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna