Contenuto Principale

Mercato settimanale di Pescia, Confcommercio boccia la sperimentazione

PESCIA – Confcommercio boccia la sperimentazione del nuovo mercato settimanale di Pescia.

E l'associazione ha chiesto al sindaco una revisione.A seguito della richiesta una quarantina di imprenditori – di cui 35 aderenti a Confcommercio – hanno incontrato il sindaco del Comune di Pescia, Oreste Giurlani, per affrontare le problematiche relative alle modifiche apportate al mercato settimanale ed esprimere la propria contrarietà per la nuova sistemazione dei banchi che prenderà il via in tempi brevi.

Nello specifico sono stati evidenziati i disagi comportati dal prolungamento del mercato in via Borgo alla Vittoria angolo via Libero Andreotti fino al cinema Splendor, che provoca la perdita di almeno 30 posti auto, oltre a ulteriori difficoltà per la viabilità dovute alla chiusura di via Ricasoli e via Andreotti che rende difficoltoso l’accesso alla città.

Rispetto a questo il sindaco si è impegnato a verificare la possibilità mettere in atto l’inversione del senso di marcia in Via Buonvicini durante i giorni del mercato. Un provvedimento che, se adottato, per Confcommercio riuscirà a mitigare solo in piccola parte gli effetti negativi della nuova ristrutturazione del mercato.

“Ciò che risulta più grave è la sistemazione dei banchi in piazza Mazzini che saranno rivolti verso il centro della piazza con alle spalle i mezzi ambulanti, i quali andranno inevitabilmente a creare un vero e proprio muro di fronte ai negozi. In questo modo non si realizza quella sinergia fra commercio in sede fissa e commercio su aree pubbliche che è la reale forza di un mercato e di una stessa città. Sarà invece difficoltoso, con la nuova sistemazione, per i clienti del mercato accedere alle attività in sede fissa, anche in virtù dei collegamenti ristretti fra l’area del mercato e quella esterna” scrive Confcommercio.

Giurlani ha parlato di sperimentazione ma Confcommercio ribadisce la pericolosità di una strada che sembra danneggiare le imprese di Pescia, le quali dovranno pagarne le spese.

La preoccupazione dei commercianti si è inoltre soffermata sul possibile aumento di chiusure del centro storico in vista di fiere o manifestazione ma il Sindaco ha garantito che non ci sono progetti che vanno in questa direzione.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Valdinievole

I fondi europei, ne parlano gli eurodeputati del M5s

MONSUMMANO - Giovedì prossimo 25 maggio alla biblioteca comunale di Monsummano Terme in…

Reportpistoia su Facebook