TOSCANA

Mercoledì, 06 Marzo 2019 11:23

Impruneta, sequestrati oltre 8 chili di eroina. Due arresti

Un'auto trasformata in un mezzo per trasportare droga

IMPRUNETA – La macchina era stata trasformata per trasportare stupefacenti: erano stati creati due vani ad apertura elettrica, sia sopra il cruscotto che dietro il pannello radiofonico. Qui sono stati trovati due panetti perfettamente sigillati contenenti oltre un chilo di eroina.

E' stata fermata nella serata di ieri dai carabinieri di Impruneta, nel corso di un servizio per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, in pieno centro della frazione Tavarnuzze. Il conducente, alla vista dei militari aveva tentato di sottrarsi al controllo.
Il veicolo era condotto da un cittadino albanese 25enne. I suoi atteggiamenti hanno insospettito ulteriormente gli agenti che procedevano ad una perquisizione.

Dopo una verifica scrupolosa, è emersa la “trasformazione” della Fiat Punto.
Le ricerche si sono quindi spostate nel vicino comune di Greve in Chianti, nella casa del giovane, dove un connazionale 33enne, convivente con il primo, è stato sorpreso all’interno di un vero e proprio laboratorio artigianale per il confezionamento dello stupefacente.
La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire sostanza da taglio, una pressa, degli stampi e materiale per la miscelazione ed il confezionamento, nonché altri 14 panetti per un totale di circa 7,2 chili di eroina.
Tutto il materiale è stato sequestrato con l’autovettura ed l’appartamento.
Lo stupefacente sequestrato avrebbe garantito almeno 400mila euro.
Entrambi i giovani sono stati arrestati e portati a Sollicciano.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.