TOSCANA

Lunedì, 25 Febbraio 2019 15:45

Torna a bruciare il Monte Serra, nuovo fronte di fuoco

L'incendio sul Monte Serra. I vigili del fuoco nella notte L'incendio sul Monte Serra. I vigili del fuoco nella notte

Sul posto anche tre Canadair. In serata nuovo rogo. Scuole chiuse a Vicopisano

PISA – Nuovo incendio da stamani sul Monte Serra. Devastato dalle fiamme nell'estate scorsa. Questa volta il rogo, che sta interessando una vasta area boschiva, lambisce in comune di Vicopisano la zona interessata dalle devastazioni del settembre scorso, in località San Jacopo. Sul post, con alcune squadre dei vigili del fuoco, gli elicotteri del Soup della Regione, i volontari della Protezione civile e ber tre Canadair dei vigili del fuoco. Con una ordinanza del Sindaco, nella zona interessata dall'incendio sono state evacuate 10 famiglie.

Le attività aeree sono andate avanti fino al calar della sera e riprenderanno domattina. Sono state comunque pianificate le attività notturne con le squadre di terra.

Sul posto nel pomeriggio anche il Prefetto e il Comandante dei vigili del fuoco.

Le fiamme sono ancora altissime e tagliano la notte fino a chilometri di distanza. Nel rogo sono andati distrutti già 180 ettari di pineta.

Intanto domani restano chiuse le scuole chiuse nel territorio di Vicopisano, per permettere alle famiglie di organizzarsi al meglio per l'emergenza incendio che interessa il monte Serra. La misura, come comunica l'amministrazione comunale, è stata consigliata dal prefetto di Pisa e dai vertici dell'antincendio regionale. Si rende necessaria per salvaguardare l'incolumità dei cittadini residenti nelle zone interessate dall'incendio e per agevolare il passaggio dei mezzi antincendio e di soccorso.

Altro incendio a Santa Maria a Monte

Un altro incendio boschivo si è sviluppato in serata a Santa Maria a Monte, nel Pisano, (nella foto in basso una drammatica immagine della notte) e sul posto stanno operando le squadre dei vigili del fuoco dei distaccamenti di Castelfranco di Sotto e San Miniato. Il rogo è piuttosto vasto e le fiamme ben visibili a chilometri di distanza. La sala operativa regionale ha inviato pompieri anche dal comando di Firenze con mezzi leggeri e personale volontario.
    L'incendio si è sviluppato ad alcuni chilometri di distanza dai fronti di fuoco che stanno bruciando il monte Serra.

Ancora non è chiaro se i due eventi siano collegati. Forte è comunque il sospetto che sia ancora di fronte all'opera devastatrice causata dalla mano dell'uomo. Le fiamme insomma potrebbero essere dolose, in una zona già fortemente provata dagli incendi di settembre.

In tarda serata comunque, per quanto riguarda questo secondo fronte di fuoco, i vigili del fuoco hanno comunicato di considerarlo ormai sotto controllo e di avere avviato le "operazioni di bonifica".

 

Intanto la Protezione civile regionale sta operando anche in Garfagnana dove le fiamme hanno per ora bruciato 30 ettari di bosco e stanno impegnando 2 elicotteri regionali e 1 Canadair.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.