TOSCANA

Domenica, 17 Febbraio 2019 00:03

Precipita sulle Alpi Apuane, muore alpinista 43enne

L'uomo, che era con amico, è deceduto all'ospedale Cisanello

LUCCA (Ansa) - Un alpinista ligure di 43 anni è morto all'ospedale Cisanello di Pisa dov'era stato trasportato in codice rosso dall'elisoccorso dopo essere precipitato mentre stava affrontando, in cordata con un amico, la via Piombo Calcagno, sulle Alpi Apuane, nella zona del Monte Cavallo, al confine tra le province di Lucca e Massa Carrara.

Ancora da ricostruire l'esatta dinamica di quanto successo: l'allarme è arrivato intorno alle 13.40. A terra è stata predisposta una squadra dei soccorritori alpini del Sast (Soccorso alpino e speleologico toscano) mentre sul luogo dell'incidente si è subito diretto l'elicottero Pegaso ed un tecnico del corpo nazionale del Soccorso alpino ha provveduto a recuperare il 43enne.

L'uomo è arrivato all'ospedale di Cisanello in gravissime condizioni ed è deceduto poco dopo.

questo articolo è stato offerto da:


1 commento

  • Link al commento Nicola Lunedì, 18 Febbraio 2019 09:52 inviato da Nicola

    A troppi piace fare i fighi e andare in montagna con la neve e il ghiaccio senza la minima idea del pericolo che corrono.. Poi il monte cavallo, già é uno dei monti piú pericolosi l'estate.. La gente ormai pensa di vivere nei film e si azzarda a fare imprese dove serve un alta preparazione tecnica e psicologia pensando che sia alla loro portata perché fanno le escursioni..
    Di solito va bene altre volte succedono queste disgrazie
    E ne conosco tanti cosí, gente che gli piace camminare sugli strapiombi, azzardare fuoripista, tutto per far vedere quanto sono coraggiosi, fanno 3/4 ferrate cordate e già si sentono dei professionisti quando servono decenni per avere una buona tecnica di salita

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.