TOSCANA

Giovedì, 24 Gennaio 2019 11:18

Aggressione con coltelli al campo rom del Poderaccio

70 giorni di prognosi per un uomo per le lesioni riportate

FIRENZE - Stamani i Carabinieri della Stazione Firenze-Palazzo Pitti hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Firenze, Gianluca Mancuso, su richiesta del sostituto procuratore Christine Von Borries, a carico di due fratelli di 28 e 26 anni, residenti al campo nomadi del Poderaccio, responsabili di lesioni personali aggravate e minaccia.

Lo scorso 19 settembre al campo rom era scoppiata una violenta lite tra una famiglia, che festeggiava un compleanno davanti casa, ed i due fratelli.

Le rissa poi era stata sedata da alcuni presenti e dall'intervento delle forze dell'ordine. A distanza di un’ora i due con bastoni e coltelli, si erano ripresentati nuovamente davanti casa della famiglia. 

Cinque persone, di cui una minore di 14 anni, sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso. Un uomo ha subito lesioni per 70 giorni di prognosi. 

I due ora si trovano al carcere di Sollicciano. 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.