TOSCANA

Giovedì, 06 Dicembre 2018 11:41

Campi, gregge costretto a guadare il canale

Una delle pecore è morta annegata

CAMPI BISENZIO – Due denunce a piede libero per concorso nel maltrattamento di animali. Si è conclusa così la vicenda dei due uomini italiani che ieri sono stati sorpresi dai carabinieri della Forestale di Ceppeto – Sesto Fiorentino mentre cercavano di far passare un gregge sotto un ponte stradale.

Un passaggio stretto e impervio, lungo il canale Gora Bronzola scolmatore del fiume Ombrone. I due hanno fatto scendere le pecore lungo l'argine e, urlando e brandendo un bastone, le hanno costrette a passare sotto il ponte. Il terreno scivoloso e difficile ha fatto sì che quattro animali si ferissero. E il vello delle pecore, appesantito dall'acqua, unito alle basse temperature ha reso quasi impossibile la traversata. Di certo faticosa e dolorosa. Alcune pecore hanno riportato lesioni agli arti; una è morta annegata.

È questa la scena che i carabinieri si sono trovati davanti durante un ordinario servizio di pattugliamento nel comune di Campi Bisenzio, al confine con la provincia di Prato. I due uomini sono stati costretti a recuperare gli animali morti e feriti e a metterli in sicurezza, prima di essere denunciati.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.