TOSCANA
Mercoledì, 11 Luglio 2018 12:59

Figline, ferito col coltello durante un litigio: è grave

La rissa è scoppiata per motivi di vicinato

FIGLINE – Una lite fra vicini “risolta” con un coltello: uno dei dei uomini finisce al pronto soccorso in gravi condizioni per due coltellate al ventre e al torace. L'altro è arrestato per tentato omicidio.

E' successo a Figline in via Pampaloni, per problemi, ancora da definire, di convivenza tra vicini. Il ferito è un 50enne, l'accoltellatore un 49enne di origine napoletana.

E' successo nella tarda serata di ieri, dopo le 23 quando i Carabinieri di Figline sono intervenuti per la segnalazione di qualche testimone: il 50enne è stato trovato per terra in una pozza di sangue, con ferite al ventre e al torace.

L’uomo, in pericolo di vita, è stato trasportato d’urgenza all'ospedale “Serristori” dove è stato sottoposto ad un delicato e prolungato intervento chirurgico; le coltellate infatti hanno raggiunto organi vitali interni: milza, polmoni, fegato oltre a muscoli vari e arti superiori. I carabinieri hanno sentito la testimonianza di alcune persone presenti e sono subito risaliti al responsabile, un 49enne napoletano, trovato all'interno della propria abitazione con le calzature e la canottiera sporca di sangue. L'arma del delitto, un  coltello da cucina con lama di 21 centimetri, è stata trovata, parzialmente ripulita, occultata nel cassetto del lavello.

L'uomo è stato arrestato per “tentato omicidio” e “porto di armi od oggetti atti ad offendere” e condotto nel carcere di Sollicciano. Fra i due protagonisti di questa vicenda c'erano già stati diversi alterchi, anche violenti, oggetto di svariate querele e tutti dovuti a dissidi di convivenza fra vicini.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.