TOSCANA
Giovedì, 05 Luglio 2018 16:07

Perde una busta con 1.500 euro, ritrovata dalla Polstrada

Ritrovata dalla Polstrada sulla A1

FIRENZE - E’ finita bene la disavventura capitata a un uomo di 56 anni, originario di Firenze, che alcuni giorni fa aveva perso sull’A1 una busta con dentro 1.500 euro, tutti in contanti, che avrebbero fatto gola a molti.

E a mettersela in tasca dopo averla ritrovata sarebbe stato semplice, soprattutto con il buio della notte. Lui, originario di Firenze, era alla guida di un bus di linea utilizzato, ogni anno, da migliaia di passeggeri che si spostano tra Firenze e l’aeroporto di Bologna.

Era quasi mezzanotte quando il pullman, all’altezza dell’area di servizio di Marinella, tra Calenzano e Barberino, ha avuto un sobbalzo a causa di un avvallamento. Poiché lui aveva il finestrino abbassato, la busta con l’incasso della corsa è volata via, inghiottita nell’oscurità di quella notte che, per l’uomo, stava per trasformarsi un incubo.

Quei soldi dovevano essere consegnati al suo principale e l’uomo, preso dal panico, si è fermato alla prima area di servizio per avvertirlo, ma in lontananza ha visto delle luci blu che lampeggiavano e, a terra, i poliziotti della Stradale, che sarebbero diventati i suoi angeli custodi in divisa.

Era una pattuglia della Sottosezione di Firenze Nord a cui l’autista ha raccontato tutto. Gli agenti hanno compreso il suo dramma e, senza pensarci su, sono partiti in quarta alla ricerca della busta.

I poliziotti hanno chiesto alla loro centrale operativa il supporto di un secondo equipaggio, al fine di bloccare le auto che giungevano da dietro e poter setacciare meglio la carreggiata, illuminando l’asfalto nero con le loro torce.

Dopo pochi minuti, i 1.500 euro erano già al sicuro nell’auto della Polstrada, che ha potuto far ripartire il traffico. Quando ha visto tornare gli agenti con la busta in mano, l’autista è rimasto senza parole. Ormai quei soldi li aveva dati per volati via sul serio e già stava pensando a come fare per tirarli fuori di tasca sua.

Prima di andare via ha ringraziato emozionato i poliziotti che gli hanno risposto “Noi ci siamo sempre”.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.