TOSCANA

Martedì, 03 Luglio 2018 15:09

Colecistectomia in day surgery: il progetto del S. Giovanni

Il paziente potrà essere dimesso già 8 ore dopo l'intervento

FIRENZE – “L’obiettivo è quello di ridurre la degenza e quindi il disagio del ricovero ai pazienti, liberare letti, agire sulla diminuzione delle liste d’attesa e poter offrire un servizio che può essere ben accolto dalla maggior parte dei pazienti, mantenendo costanti i livelli di sicurezza”. Lo spiega così Paolo Cappellini, direttore della chirurgia del San Giovanni di Dio, il progetto messo a punto dal dottor Alessandro Anastasi, per ora il primo del genere almeno in Toscana: operare le colecistectomie in un giorno.

E’ dal 2005 che i pazienti operati di colecistectomia laparoscopica nella chirurgia dell’Ospedale di Torregalli vengono dimessi il giorno successivo all’intervento con una percentuale superiore all’80%; questa notevole esperienza ha portato Anastasi all’elaborazione del progetto pilota per la “colecistectomia in day surgey” che fino a poco tempo fa veniva applicato, con le dovute cautele, ad un fascia ristretta di pazienti.

Un nuovo percorso assistenziale. Il paziente viene dimesso nel pomeriggio, dopo attenta rivalutazione clinica non prima di otto ore dalla fine dell’intervento, con il numero di telefono del medico tutor e del medico di guardia della chirurgia (presente H24): la prima chiamata dovrà avvenire alle ore 22 e la seconda alle ore 9 del mattino successivo. Attraverso i colloqui telefonici il chirurgo valuta se il decorso post operatorio sta procedendo come previsto. I chirurghi sono comunque a disposizione per qualsiasi necessità. Seguirà poi il follow up con le visite e gli esami in ospedale, già prenotati dai medici.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.