TOSCANA
Domenica, 03 Giugno 2018 16:34

Minacce al consigliere comunale Paolo Gandola

Scritte anche contro il pm Nino Di Matteo

CAMPI BISENZIO - I carabinieri di Signa sono nuovamente intervenuti a Campi Bisenzio alla sede di Forza Italia per un ulteriore atto vandalico.

Frasi ingiuriose contro la candidata sindaco degli azzurri Serena Quercioli, e minacce contro il pm antimafia Nino Di Matteo e il consigliere comunale campigiano di Fi Paolo Gandola. 'Morte giudice Di Matteo, Gandola crepa' è stato scritto su un cartello affisso alla porta. Lasciata anche la scritta: 'ebrei nei forni'.

Oltre a ciò è stata stilizzata una svastica ed una minaccia nei confronti di un consigliere comunale di opposizione. Sono state attivate le indagini del caso.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.