TOSCANA

Sabato, 02 Giugno 2018 18:05

Signa, picchia il padre e lui chiama i carabinieri

L'episodio dopo l'ennesimo litigio. Il giovane è stato arrestato

SIGNA – Ha picchiato il padre, minacciandolo di morte, dopo una lite in famiglia. E' stato il padre stesso a richiedere l'intervento dei carabinieri, che questa notte hanno arrestato U.I.C , 24 anni, cittadino rumeno, nullafacente.

Per lui è scattato il reato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo, già noto alle forze di polizia,  a seguito di un alterco avuto per futili motivi con il padre 58enne, l’ha violentemente strattonato, insultato e minacciato di morte.

Il malcapitato, stanco delle ripetute vessazioni, ha richiesto l’intervento dei carabinieri di Signa che, giunti prontamente sul posto, hanno sorpreso il giovane in flagranza di reato, traendolo in arresto.  La vittima ha fatto ricorso alle cure dei sanitari che gli hanno riscontrato varie escoriazioni.

Per il figlio si sono aperte le porte del carcere di Sollicciano.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.