TOSCANA
Giovedì, 18 Gennaio 2018 21:40

Firenze. Art. 1 MdP ritira l'appoggio alla maggioranza di Palazzo Vecchio

FIRENZE – Articolo 1-MdP ritira l'appoggio alla maggioranza di Palazzo Vecchio. Lo annunciano i consiglieri comunali Alessio Rossi e Stefania Collesei.

“Rimarrà sempre un punto opaco nella vita istituzionale fiorentina la mancata assunzione di responsabilità per le dichiarazioni del presidente del Quartiere 1 Sguanci sul ventennio fascista – si legge in una nota diffusa nel pomeriggio -. Avevamo dato per scontato che tali dichiarazioni fossero incompatibili e che l’unica cosa da fare fosse un passo indietro dimettendosi, ma cosi non è stato. Ne prendiamo atto. Si dice che quello di Sguanci sia stato un gesto “sprovveduto”. Noi non lo riteniamo così. Reputiamo che sia un atto grave che non è possibile sottovalutare. Pensiamo che non si debbano avallare situazioni per cui si possa dire di tutto, tanto poi si chiede scusa. In un’Italia dove un aspirante governatore ritira fuori la difesa della razza bianca. Occorre ricostruire un’etica pubblica, dove l’essere e l’apparire coincidano e dove le parole hanno un peso e corrispondono ad un pensiero. E’ per noi essenziale in questo momento storico rinsaldare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni democratiche e nella loro credibilità, caratteristiche imprescindibili per la governabilità del paese. Ritiriamo il nostro appoggio alla maggioranza di Palazzo Vecchio e dei Quartieri, poiché troviamo incoerente da un lato votare insieme una modifica dello statuto che rafforza l’identità antifascista di Firenze e dall’altro si consente di rimanere al suo posto a chi consapevolmente o meno rivaluta il ventennio fascista. Lo facciamo con il rammarico di chi fin qui ha lealmente contribuito ad operare per il bene di Firenze. Continueremo a farlo da un’altra posizione sempre e soltanto entrando nel merito delle questioni”.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.