Contenuto Principale

Famiglia intossicata nel Chianti dal monossido di carbonio

GAIOLE IN CHIANTI – Ancora il monossido di carbonio e ancora una tragedia sfiorata.

Questa volta a finire intossicati dal gas velenoso sono cinque componenti di una famiglia di origine kosovara (padre madre e tre fratelli, fra cui due di 6 e 2 anni). Le verifiche dei vigili del fuoco hanno tolto ogni dubbio sui malori di tutta la famiglia: è stato il monossido di carbonio, sprigionato probabilmente da un braciere a carbone acceso in una stanza per cercare di combattere il freddo. E' successo stamani in via Marconi a Gaiole in Chianti, nel Senese. Nessuno dei cinque è in pericolo di vita. A loro, si è aggiunto un volontario dell'ambulanza arrivata per il soccorso, che ha avuto un malore ed è finito in ospedale per i controlli di rito.  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Toscana

Incontri sulla salute all'auditorium della Banca Alta Toscana

QUARRATA - Prosegue la collaborazione tra la Fondazione Banca Alta Toscana e la LILT…

“CurarSì. Incontri sulla salute”. Giovedì 26 malattie neurodegenerative

PISTOIA - Prosegue la collaborazione tra la Fondazione Banca Alta Toscana e la LILT…

Il 25 Aprile a Monsummano

MONSUMMANO - Il Il 25 aprile 1945 è una data simbolica: non fu l’ultima giornata di…

Pistoia festeggia la Liberazione, modifiche alla viabilità

PISTOIA - Mercoledì 25 aprile avranno luogo manifestazioni ed iniziative collaterali alla…

Il 25 Aprile a Carmignano

CARMIGNANO - Il 25 aprile si celebra l'anniversario della Liberazione d'Italia. Un giorno…

Reportpistoia su Facebook