Contenuto Principale

La Toscana in vetta alla classifica dei livelli essenziali di assistenza. Avanti a Piemonte e Veneto

FIRENZE - "Per il quarto anno consecutivo la Toscana si conferma prima nell'erogazione dei livelli essenziali di assistenza ai cittadini. Vuol dire che quando sono necessarie cure importanti la nostra Regione riesce a dare risposte".

Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi subito dopo la pubblicazione dei risultati del monitoraggio dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) riferiti all'anno 2015. Il documento, pubblicato dal ministero della Salute, assegna alla Toscana il punteggio più alto (212).

"Certo, si può far meglio ancora – ha aggiunto il presidente – ma intanto voglio ringraziare di cuore tutti gli operatori sanitari a cui si deve questo importante impegno".

Lle prime anticipazioni vedono in testa appunto la Toscana, seguita da Piemonte e Veneto. Al quarto posto l'Emilia Romagna.

 

Cos’è la griglia Lea

I Lea (Livelli essenziali di assistenza) sono le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale deve garantire a tutti i cittadini, con le risorse pubbliche, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket). Per monitorare l'erogazione dei Lea presso il Ministero della salute è stato istituito il "Comitato permanente per la verifica dell'erogazione dei Livelli essenziali di assistenza".

Ogni anno il Comitato predispone un questionario per la valutazione del raggiungimento degli adempimenti. E' la cosiddetta Griglia Lea: 31 indicatori (dall'assistenza ospedaliera alle liste di attesa, dal controllo della spesa farmaceutica ai dispositivi medici) raggruppati in tre grandi aree: assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro (vaccinazioni, screening, prevenzione nei luoghi di lavoro, tutela degli alimenti, sanità veterinaria, ecc.); assistenza distrettuale (assistenza farmaceutica, specialistica e diagnostica ambulatoriale, servizi domiciliari ad anziani e malati gravi, consultori, strutture residenziali e semiresidenziali); assistenza ospedaliera, valutata in base al tasso di ricovero e sulla base di una serie di indicatori di appropriatezza. Quest'anno è stato aggiunto un nuovo indicatore sugli stili di vita (obesità, fumo, ...).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Toscana

Giovedì visita guidata alla chiesa di San Leone e alla Visitazione di Luca Della Robbia

PISTOIA - Giovedì 26 ottobre alle ore 21.00 presso la chiesa di S. Leone a Pistoia si…

"Gli 800 martiri", il libro a fumetti sarà presentato all'Edicola di Igor

PISTOIA - All’Edicola di Igor (via Filippo Pacini) a Pistoia, sabato 21 ottobre alle 18…

Dadentro Danza, nuova modalità di danzare a Officina Motoria

PISTOIA – Lunedì 6 novembre alle 21, 15 presso Officina Motoria in via Modenese 165…

Pistoia, domenica il mercato in centro

PISTOIA - Le Associazioni di categoria Anva Confesercenti e Fiva Confcommercio, informano…

Pistoia, in via del Can bianco la nuova sede dell'associazione Adusbef

PISTOIA - L'Adusbef, associazione difesa utenti servizi bancari, finanziari, postali,…

Reportpistoia su Facebook