Contenuto Principale

Firenze, parte l'undicesima tappa del Giro di Italia. E la Stradale premia i suoi eroi

FIRENZE - Anche quest’anno il Giro d’Italia, giunto alla centesima edizione, ha al suo seguito la Polizia Stradale, che quest’anno festeggia 70 anni.

La Polizia Stradale ha sempre assicurato scorta e sicurezza al Giro d’Italia e, oggi come allora, nulla è cambiato. Benché la Manifestazione sembri non risentire della modernizzazione che ha cambiato completamente i concetti di mobilità creando mezzi di locomozione più veloci e potenti, la Polizia Stradale, pur tecnologicamente rinnovata, continua ad accompagnare il Giro d’Italia e a garantire, ancora oggi, che tutto si svolga nella massima sicurezza.

La carovana ciclistica è scortata da 40 operatori della Polizia Stradale di cui 26 motociclisti, 12 operatori in auto e 2 operatori a bordo di un’officina meccanica mobile, tutti coordinati dal vice questore aggiunto della Polizia di Stato Mirella Pontiggia che guida la scorta a bordo della nuova Alfa Romeo Giulia Veloce turbo benzina, un piccolo gioiello da 280 cv che, da qualche mese, fa parte del rinnovato parco veicolare della Polizia Stradale. 

Oltre ai motociclisti impiegati nella scorta, la Polizia Stradale sarà presente, per tutta la durata del Giro d’Italia, con il Pullman Azzurro della Polizia di Stato, un’aula multimediale itinerante cui è legato il progetto "Biciscuola" promosso da RCS – La Gazzetta dello Sport, rivolto ai bambini delle scuole primarie di tutta Italia.

Stamattina a Firenze, in occasione dell’11° tappa del Giro d’Italia a Piazzale Michelangelo, nell’ambito della sesta edizione del Premio “Eroi della Sicurezza”, sarà presente il Capo della Polizia - direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli per partecipare alla premiazione degli "Eroi della sicurezza", donne e uomini della Polizia di Stato e di Autostrade per l'Italia che, per soccorrere automobilisti in pericolo, hanno messo a repentaglio la loro incolumità.

Quest’anno saranno insigniti del titolo di “Eroi della Sicurezza” quattro poliziotti della Sottosezione Polizia stradale di Viareggio per aver salvato, nel luglio dello scorso anno, un’anziana signora da morte certa. La donna, originaria di Lamporecchio e residente a Viareggio, in preda ad un episodio depressivo, era seduta sul bordo del guard-rail di un viadotto autostradale con l’idea di farla finita. I poliziotti, avvicinata la donna con cautela, con freddezza e prontezza di spirito sono riusciti ad afferrarla e a trarla in salvo, assicurandola alle cure mediche.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Toscana

Infermiere volontarie della Croce Rossa, iniziate le iscrizioni

PISTOIA - Sono iniziate le iscrizioni per nuove infermiere volontarie di Croce Rossa…

Il salotto del giovedì

PRATO - A tutti i lettori appassionati che hanno voglia di condividere il piacere di un…

Agliana, Montale e Quarrata, le manifestazioni contro la violenza alle donne

MONTALE - Anche per quest'anno i Comuni di Montale, Agliana e Quarrata si sono uniti per…

Intitolazione ad Ambra Corsinovi della Pubblica Assistenza “L’Avvenire” Prato

PRATO - Si terrà sabato 25 novembre alle ore 16 (via Braga, 205) l’intitolazione ad Ambra…

La Libreria del Globo festeggia tre anni: apericena e spettacolo

PISTOIA – Venerdì 24 novembre la Libreria del Globo in via Buozzi compie tre anni. E per…

Reportpistoia su Facebook