Contenuto Principale

Donazioni e trapianti, nel 2016 la Toscana è la regione più generosa

FIRENZE - Anche il 2016 ha il segno più in Toscana per quanto riguarda donazioni e trapianti, che già erano saliti nel 2015.

E la Toscana si conferma la regione più generosa nel panorama nazionale. Lo dicono i dati del Centro Nazionale Trapianti presentati stamani a Roma. In Toscana nel 2016 i donatori di organi sono stati 53,3 per milione di abitanti (PMP), più che doppi rispetto a una media nazionale del 24,3. E in crescita rispetto al 2015, quando erano stati 48 PMP (media nazionale 22,6).

Questo aumento si è tradotto, e questo è l'aspetto di efficienza più importante, in un numero di donatori utilizzati che è passato da 37.6 PMP del 2015 al 45 PMP del 2016 (media nazionale 21.4 PMP), che ha portato nella nostra regione a una riduzione delle liste di attesa per alcuni organi.

Rimane significativa, nella nostra regione così come a livello nazionale, la percentuale di opposizioni alla donazione, che si attesta intorno al 30% e rispetto alla quale OTT (Organizzazione Toscana Trapianti) non solo sta mettendo in atto azioni di sensibilizzazione ma ha anche attivato e finanziato un progetto di ricerca sociale e antropologica.

Importante è stato l'avvio del programma di donazione a cuore fermo, che è riuscito a mettere a disposizione del sistema trapianti regionale e nazionale ulteriori organi da trapiantare. Nel 2016 sono state infatti realizzate a livello nazionale anche due catene di trapianti di rene da vivente in modalità cross-over, innescate da una donazione samaritana. La prima è stata nello scorso luglio, e ha coinvolto anche le Aziende ospedaliero universitarie pisana (Cisanello) e senese (Le Scotte). La seconda si è sviluppata tra dicembre 2016 e gennaio 2017 e ha coinvolto cinque coppie donatore/ricevente incompatibili tra loro.

Anche questa volta, la catena di solidarietà è passata anche dalla Toscana. I centri trapianto che hanno sviluppato questa catena sono stati quattro: Vicenza - Ospedale San Bartolo, Palermo - Ospedale Civico, Pisa - Ospedale Cisanello, Parma - Ospedali Riuniti, in collaborazione con gli operatori della Poilizia di Stato, che ha assicurato il rapido trasporto degli organi con personale della Polizia stradale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Toscana

“Io leggo perché 2017”, dona un libro al liceo scientifico “Duca d'Aosta”

PISTOIA - Il liceo scientifico “Duca d'Aosta” ha aderito alla manifestazione nazionale…

Fiorini e farfalle, un "giallo" alla scoperta della città

PISTOIA - Sabato 21 ottobre a Palazzo Puccini (via del Can bianco, 13), verrà presentato…

Al Cral Breda continuano le proiezioni di film sulla Rivoluzione russa

PISTOIA - Giovedì sera ore 21,30 nel rinnovato auditorium del Cral Breda (via Ciliegiole…

Alla Camera di commercio convegno sul tema antiriciclaggio e privacy per i consulenti del lavoro

PRATO - Il consiglio provinciale di Prato dell'Ordine dei consulenti del lavoro ha…

Udito e qualità della vita, il convegno di Audiomedical alla fondazione Tronci

PISTOIA - Audiomedical Pistoia, azienda che opera in ambito sanitario, da 35 anni…

Reportpistoia su Facebook