Contenuto Principale

Serie C Gold, il Bama vince a Legnaia 56 - 71

LEGNAIA - Due punti che ci volevano proprio.

Una vittoria dove gli atleti altopascesi avrebbero dovuto togliere il completo rosablu ed indossare la tuta blu dei dipendenti Bama. Sì, perché é stata un vittoria operaia, dove ognuno ha portato il suo mattone con umiltà, completamente al servizio della squadra. Proprio come deve essere. Ed é cosi che Biancani, ad esempio, porta il suo mattone più grosso non con i 18 punti messi a segno, seppur braccato come un latitante, ma con una difesa super su Zani che aveva iniziato in modo sublime e chiuso con 10 punti nel primo quarto. 10 punti che son rimasti tali con le "attenzioni" della guardia altopascese (con l'aggiunta di una stoppata), ben coadiuvata dai raddoppi dei compagni.

Ed é così che Vannini fatica ad ingranare, subisce all'inizio Temoka ( ale prese con un problemino ad un polpaccio, poi espulso nel finale), commette subito due falli, ma poi diventa decisivo quando la palla scotta. Entra Trillò al suo posto e converte 8 punti in un amen con due su due dall'arco ed un lay up di mestiere, apportando al contempo sostanza in difesa. Siena fa fatica ad ingranare al tiro ma la tripla del +9 nella quarta frazione é sua. Entra Calderaro e mette a segno anch'egli una tripla pesante, Cappa risponde sempre presente al bisogno su ambo i lati, Parrini (due settimane di stop si sentono, c'é poco da fare) litiga col canestro ma difende duro e mette la bomba del +11 sulla sirena dell'intervallo.

Fiorindi tira poco ma smazza 5 assist e da gran sicurezza alla squadra con gli avversari a mordere su di lui come un rotweiler. Insomma la classica vittoria del gruppo. Di quelle che aumentano l'autostima. Onore al merito ai padroni di casa che con una "compilation" di difese sono riusciti a mettere in difficoltà i rosablu nella terza frazione operando anche il sorpasso sul (46-45) ma il contro-break del Bama é stato come sale su ferita: 10 a 0 per il 46-55. L'inizio vede le difese molto allegre e le mani di entrambe le squadre torride. sul 15-16 c'é uno strappo Bama propiziato da Trillò sul primo quarto (16-22).

Zani é un rebus e Temoka pure, ma saranno rebus temporanei. I gialloblu locali segnano con buona continuità dall'arco ma da sotto misura lasciano a desiderare (chiuderanno con 37% da due punti contro il 52% rosablu). In più , optando per una difesa molto aggressiva, esauriscono il bonus molto rapidamente. Gli altopascesi invece alzano l'asticella con Vannini che segna in un jump carpiato poi in due comodi lay up su assist da leccarsi i baffi di Biancani e Fiorindi.

Ultima azione e la palla circola che é un piacere per il Bama con Parrini che timbra dai 6,75 per il +11 all'intervallo (26-37). Come diceva Dan Peterson "l'inizio del terzo quarto é il termometro della gara". Il termometro segna che la febbre per Fiorindi e soci non é calata, anzi aumenta. Zanardo cambia difese a go-go, molto spesso nell'ambito dei soliti 24", alternando la "uomo", una zona 3-2, poi 2-3, quindi "box & one" su Biancani. La cosa risulta indigesta alla Matteoni Band che abusa del tiro da furoi ed i padroni di casa tornano in scia in poco più di 6', con un 15 a 6(41-43).

Vannini mette una toppa (41-45) ma una tripla di Dozzani da il -1 ai suoi ed un contropiede di Cambi permette il sorpasso (46-45). E' il momento di mettere in campo l'esperienza da parte degli altopascesi e così accade. Vannini segna due volte, Biancani converte un lay up da .... fuori area, cadendo in terra, Fiorindi va in zingarata e Siena colpisce dall'arco (45-55). Legnaia non molla mai e rientra a -6 ma la gestione della palla rosablu é ottima. Biancani si procura molti viaggi in lunetta. Viaggi incrementati a causa di due falli tecnici all'unisono prima a a Zani, poi a coach Zanardo. E li segna tutti (10 su 10). Stavolta é la fuga decisiva.Fuga per la vittoria.

OLIMPIA LEGNAIA 56

BAMA ALTOPASCIO 71

(16-22; 26-37; 46-48; 56-71)

Arbitri: Monciatti di Siena e Fabiani di Livorno

LEGNAIA: Zani 10, Vienni 9, Cambi 6, Fusillo, Temoka 10, Dozzani 5,Rosi, Nardi 6, Conti 3, Malalan 7, Tarchi M., Tarchi P. All. Zanardo

BAMA: Pellicciotti, Fiorindi 4, Rosania, Biancani 18, Cappa 11, Calderaro 3, Parrini 3, Siena 7, Vannini 16, Trillò 9. All. Matteoni

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna