Contenuto Principale

Finisce in parità il derby tra Prato e Livorno

di Emiliano Nesti

PONTEDERA – Finisce 1 a 1 il derby tra Prato e Livorno.

Sul campo neutro di Pontedera, dove i lanieri giocheranno fino al termine della ristrutturazione dello stadio di Lungobisenzio, i biancazzurri, dopo essere passati in vantaggio su autorete di Gasbarro, subiscono il pari a cinque minuti dal termine su un calcio di rigore concesso su un fallo ai danni di Murilo, realizzato poi da Ivan Pedrelli.

CRONACA: Nel primo tempo del match tra Prato e Livorno, dopo essere passato in vantaggio con un autogoal di Gasbarro, la squadra di Catalano ha opposto una buona organizzazione difensiva, riuscendo così a contenere i tentativi di rimonta dei labronici, che al 20’ hanno colpito in pieno la traversa con Doumbia, anche se l’attaccante francese si trovava in posizione di fuorigioco. Doppia occasione al 23' e al 29' per Vantaggiato, che prima ha trovato la prontezza del portiere di casa Alastra a negargli il gol, quindi con un siluro ha mancato di poco il pareggio.

E’ stato al 35’ però che il portiere del Prato Alastra ha dato il meglio di sé, sventando un colpo di testa di Doumbia che pareva destinato in rete. Nei 10’ finali il forcing del Livorno non ha portato frutti e il primo tempo si è concluso con il Prato in vantaggio con il punteggio di 1-0.

Nel secondo tempo la sfida tra Prato e Livorno non cambia molto con i labronici sempre in avanti a caccia del gol del pareggio e Prato unito nel difendersi e nel cercare di ripartire e eventualmente chiudere il match. E'subito il Livorno ad andare immediatamente vicino al pareggio con Valiani, che trova però di nuovo la pronta risposta di un Alastra in stato di grazia. Il portiere del Prato nulla può però al 7’ quando Maiorino calcia a rete quasi a botta sicura, trovando però il salvataggio sulla linea di Gargiulo, provvidenziale per i padroni di casa.

Il Livorno prova ad aumentare i giri alla rincorsa del pareggio. I molti cambi spezzano il ritmo gara e questo non favorisce certo i labronici, che dopo l’ingresso in campo di Montini e Murilo per Vantaggiato e Doumbia, al 32’ inseriscono anche Ponce al posto di Maiorino. Il Prato inserisce invece Marini e Ghidotti per Liurni e Guglielmelli.

I pericoli maggiori sono soprattutto dai calci piazzati degli ospiti, ma il Prato è abile nello sbrogliare un paio di mischie in area particolarmente insidiose. Il Livorno effettua il quarto cambio, con Perez al posto di Luci, mentre nel Prato Marini rimedia un cartellino giallo per fallo su Murilo. Proprio Murilo al 40’ trova la svolta, con una bella iniziativa sulla destra: atterrato in area, guadagna un calcio di rigore che Ivan Pedrelli trasforma riportando tutto in parità. Finisce 1 a 1.

PRATO: 22 Alastra, 2 Polo, 5 Martinelli, 7 Ceccarelli, 8 Gargiulo, 9 Vangi, 11 Liurni, 17 Guglielmelli, 19 Marzorati, 21 Fantacci, 24 Badan.

LIVORNO: 22 Mazzoni, 3 Franco, 6 Gasbarro, 7 Valiani, 8 Luci, 9 Pedrelli, 10 Vantaggiato, 20 Maiorino, 24 Doumbia, 31 Pirrello, 55 Bruno.

Marcatori: 14′ aut. Gasbarro (P), 88′ Pedrelli (L)  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna