Contenuto Principale

Prato - Racing Roma, Melgrati: "Chi non crede nella salvezza vada altrove"

PRATO - Il Prato chiude il 2016 pareggiando al Lungobisenzio con la Racing Roma, salendo a quota 13 punti ma non riuscendo a distanziare i rivali diretti, che restano ad una sola lunghezza.

Il mister Francesco Monaco ha analizzato il match: “Nel primo tempo abbiamo creato un paio di occasioni importanti, prima del salvataggio di Ghidotti sulla linea di porta. Nel secondo siamo un po' calati fisicamente. La sosta arriva al momento giusto, perchè ci permetterà di tirare il fiato e recuperare gli infortunati” - ha commentato, preannunciando nuovi arrivi nel prossimo gennaio - “Probabilmente alla ripresa degli allenamenti ci sarà qualche nuovo innesto di mercato. Marzorati? Ha fatto una buona gara, senza voler strafare. Ha esperienza, ci servirà.

Ho apprezzato anche Marini, soprattutto per quanto ha fatto vedere nella prima frazione”. Quest' ultimo, al debutto da titolare e autore nel complesso di una buona prestazione, ha raccontato le proprie emozioni davanti ai microfoni: “Ho saputo che sarei partito dal primo minuto solo stamani, i compagni mi hanno dato fiducia e tranquillizzato” - ha spiegato il centrocampista diciassettenne - “Vedo un gruppo unito e tranquillo, penso che la salvezza sia un obbiettivo raggiungibile”. Dello stesso avviso Melgrati, che suona la carica: “Serve determinazione.

Chi crede che salvarsi sia possibile rimanga, chi vuole andarsene vada pure altrove. Siamo stati compatti, abbiamo giocato da squadra ordinata. Sicuramente avremmo potuto fare meglio, in questo primo scorcio di stagione” - ha dichiarato il portiere laniero, spendendo infine due parole sul dualismo con Iuliano e sul prossimo impegno: “Son sempre stato tranquillo anche in panchina, ho riconquistato il posto lavorando. A Pistoia andremo per vincere, la pausa ci servirà per riposare e pensare agli errori commessi”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna