Contenuto Principale

Gara 2. Pistoia sconfitta immeritatamente a Venezia. Esposito espulso

Foto d'archivio Foto d'archivio Leonardo Cecconi

di Leonardo Cecconi

MESTRE – Una grande The Flexx perde immeritatamente gara due, complici alcune decisioni arbitrali ed i troppi liberi sbagliati. La Reyer ha sofferto le proverbiali sette camicie per venire a capo di una gara difficile, dura, giocata con grande agonismo da entrambe le parti.

Pistoia ha lottato fino al termine, con grande caparbietà, mettendo in grandissima difficoltà la favoritissima Venezia, ma ha ceduto nel finale a causa di alcuni personali sbagliati e dalla scarsa serata al tiro dalla lunga distanza. Molto bene i lunghi Crosariol e Magro, discreta la prova di Petteway, mentre impalpabile la gara giocata da Jenkins. Adesso la sfida si sposta al PalaCarrara e, già mercoledi sera, si prevede un palazzetto caldissimo. 

Ottimo approccio alla gara per la The Flexx che a metà periodo è avanti 7-15, grazie a Crosariol e Boothe che partono fortissimo. Una tripla di Haynes frena per un attimo Pistoia, ma quattro punti consecutivi di Petteway regalano il massimo vantaggio sul 10-19. Dopo il time out sono Batista e Tonut a riportare decisamente in partita i lagunari che si avvicinano sul 22-23, ma questa vota è Lombardi a realizzare una tripla e due personali, permettendo ai biancorossi di chiudere il periodo avanti di sei lunghezze. 

Nel secondo quarto Venezia alza l'intensità difensiva, Pistoia non riesce a segnare per cinque minuti e con un break di 10-0 i padroni di casa si portano avanti 32-28. Le difese hanno ragione degli attacchi e negli ultimi cinque minuti sono solamente quattro punti per parte a determinare il parziale alla pausa lunga, con Venezia avanti di quattro lunghezze.  

La Umana cerca una prima fuga salendo sul 40-32 ad inizio terzo periodo, ma Pistoia reagisce con Antonutti e Petteway, piazzando un 7-0 di parziale e tornando sotto sul 40-39. I biancorossi non colpiscono dalla lunga distanza, cosa che riesce ai veneziani che con Peric e Tonut tentano un nuovo allungo, portandosi sul 50-41 dopo sei minuti ed Esposito a chiamare time out. La gara è bella ed equilibrata, con la The Flexx che non molla e, grazie ai lunghi Magro e Crosariol si avvicina sul 50-46 a due dalla fine. Gli arbitri si inventano un secondo tecnico alla panchina, con Esposito espulso, ma la squadra non si disunisce e con una tripla di Okereafor ed una schiacciata di Petteway, chiude sotto solamente di due lunghezze. 

Un combattivo Magro impatta sul 55-55 ad inizio ultimo quarto, ma Batista e Tonut provano a chiudere la gara con un nuovo parziale di 5-0. La The Flexx però ha grande coraggio e quattro punti di Ronald Moore avvicinano ancora i biancorossi sul 60-59 a metà periodo. I padroni di casa però hanno molte soluzioni ed un micidiale Peric, nonostante i quattro falli, riporta avanti Venezia 67-59 a 3'20” dalla fine; il croato però commette il quinto fallo e Pistoia torna a meno cinque con Crosariol, quando mancano 2'40” dalla sirena. Il lungo pistoiese sbaglia due liberi importantissimi, rimediati da una bomba di Jenkins che avvicina Pistoia sul 67-65, ma Bramos replica subito dalla lunga distanza, con i padroni di casa ancora avanti di cinque lunghezze a “57 dalla fine.

Un libero di Antonutti ed un canestro di Moore portano la The Flexx sul 70-68, ma Haynes in lunetta realizza i due liberi della vittoria a “10 dalla fine. 

Umana Reyer Venezia – The Flexx Pistoia 72-68 (22-28 / 36-32 / 53-51) 

Umana Reyer Venezia: Ejim (8), Tonut (13), Peric (18), Bramos (8), Ress (0), Viggiano (2), Hagins (0), Haynes (10), Filloy (3), Stone (0), Batista (10), Groppi ne. All. Valter De Raffaele 

The Flexx Pistoia: Moore (10), Petteway (14), Crosariol (13), Antonutti (9), Okereafor (3), Lombardi (5), Magro (5), Solazzi (0), Jenkins (5), Boothe (4). All. Vincenzo Esposito

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna