SPETTACOLI

Lunedì, 25 Marzo 2019 10:12

Santomato, un tuffo nell'Heavy con la mitica Strana Officina

Il gruppo livornese La Strana Officina Il gruppo livornese La Strana Officina

di Alberto Vivarelli

PISTOIA – Metti insieme J. Hendrix, Rory Gallagher, AC/DC, Black Sabbath to Judas Priest, Saxon, Motorhead, e spunta fuori La Strana Officina, una delle migliori band italiane dell'heavy metal.

Il gruppo livornese sarà sul palco di Santomato in prima assoluta, venerdì 25 marzo alle 22 per far ascoltare “Law of The Jungle", il loro nuovo disco.

La Strana Officina nasce nel 1973 grazie alla passione per la musica dei fratelli Fabio (chitarra) e Roberto Cappanera (batteria) che dopo dure ore di lavoro come carpentieri nell'azienda paterna, si sfogano all'interno della stessa officina (da qui il nome del gruppo) fino a notte fonda suonando i brani dei Black Sabbath, Deep Purple, Rory Gallagher, Jimi Hendrix; con loro c'è Enzo Mascolo, bassista. La band si completa con il vocalist Jhonny Salani col quale cominciano a comporre brani hard rock blues in italiano. Il gruppo interrompe l'attività nel 1995, per poi riformarsi nel 2016.

Nel 1993 dopo 10 anni di grande attività e dopo che i quattro membri stavano lavorando a nuovo materiale, i fratelli Cappanera trovano la morte in un incidente stradale interrompendo così il loro cammino musicale.

Il 23 luglio 1993, un venerdì sera, Fabio e Roberto partono da Livorno in auto verso Firenze e, all’altezza di Ginestra Fiorentina (sulla Fi-Pi-Li), il mezzo perde il controllo a causa di una borsa caduta dalla moto che precede la vettura. Fabio e Roberto perdono tragicamente la vita, mentre le due mogli e il figlio si salvano. Si chiude dolorosamente un capitolo importante per la musica metal italiana, lasciando l'amaro in bocca a tutti coloro che ebbero la fortuna di conoscere i due fratelli, ma soprattutto di vedere la Strana Officina dal vivo.

Dopo la tragedia la band riparte grazie alla naturale entrata di Rolando Cappanera (figlio di Roberto, alla batteria) e Dario Cappanera (nipote, alla chitarra) dando il via ad un tour commemorativo fino al 1995.

Poi il silenzio fino al 2 giugno 2006, quando la Strana Officina torna su un palco, quello dell'idroscalo di Milano suscitando grandissime emozioni.

La formazione livornese è composta da Daniele “Bud” Ancillotti (voce), Enzo Mascolo (basso), Rolando Cappanera (batteria), Dario Cappanera (chitarra).

La serata sarà aperta dagli Helligators, un gruppo romano di musica rock.  Ne fanno parte Simone "Dude" (voce solista), Mik "El Santo" (chitarra e voce), Alex (batteria), Kamo (chitarra solista e voce), Pinna "Yeti" (basso).

Per prenotare cena e spettacolo, 333 4657051 o 0573 479957.

questo articolo è stato offerto da:


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.