SPETTACOLI
Mercoledì, 05 Settembre 2018 17:59

New Trolls, il Santomato Live apre con una leggenda della musica

Da sinistra, Gianni Belleno e Nico Di Paolo Da sinistra, Gianni Belleno e Nico Di Paolo

di Alberto Vivarelli

PISTOIA – Un inizio davvero col botto al Santomato Live Club.

Per il 28 settembre Tony De Angelis è riuscito a piazzare un colpo da maestro: i New Trolls di Nico di Palo e Gianni Belleno, due dei fondatori dello storico gruppo genovese, che con il loro tour del 50° fanno tappa al circolo Arci di Santomato, in esclusiva per la Toscana.

I New Trolls rappresentano una delle icone della musica italiana, sicuramente un punto di riferimento assoluto del rock progressive iniziato con un capolavoro: Concerto grosso. Una leggenda.

La formazione originaria (Trolls) fu un’idea di Pino Scarpettini e Vittorio De Scalzi, ma già dopo un anno la band cambiò sia nome (New Trolls) che componenti: Vittorio De Scalzi (voce e chitarra), Nico Di Palo (voce e chitarra), Giorgio D'Adamo (basso), Mauro Chiarugi (tastiera) e Gianni Belleno (batteria e cori). Grandi musicisti ma, soprattutto, grande cantante: Nico De Paolo che con la sua estensione vocale riuscì a rendere possibile l’impossibile.

Dopo aver girovagato per l’Italia, nel 1968 propongono il loro primo album, quello che oggi si definirebbe un concept, nato dalla collaborazione con Fabrizio De Andrè. In questo lp troviamo Signore io sono Irish, con un testo bellissimo, che rimarrà una delle pietre miliari del gruppo.

L’anno successivo partecipano al Festival di Sanremo con un’altra bella canzone Io che ho te, poi, a raffica Davanti agli occhi miei e Una miniera, altro pezzo superlativo. Tutti questi brani vennero raccolti nel 1969 nell’album New Trolls.

Tornarono al Festival di Sanremo nel 1971 con un brano di Sergio Endrigo: Una storia. Ma fu anche l’anno della svolta per il gruppo che iniziò il percorso del rock progressive proponendo Concerto grosso (800mila copie vendute), un pezzo scritto da Luis Bacalov, in cui si intreccia musica classica barocca e passaggi che ricordano il progressive di gruppi musicali inglesi come i Jethro Tull. Un capolavoro.

Ma il successo portò anche separazioni. Nel 1972 D’Adamo lasciò il gruppo sostituito da Frank Laugelli. Periodo 1973-1976 fu il periodo della rottura: i diversi componenti del gruppo iniziarono a lavorare a progetti diversi.

Il gruppo torna insieme nel 1976 con l'ingresso del chitarrista Ricky Belloni e il ritorno di Di Palo. Con questo nuovo elemento i New Trolls pubblicarono Concerto Grosso n.2, ben lontano, però, dal loro primo lavoro anche se venne accolto con grande favore dalla critica.

Bisognerà aspettare ancora due anni per trovare un nuovo lavoro all’altezza della fama dei New Trolls: Quella carezza della sera, singolo poi inserito nell’album Aldebaran.

Ma con il successo ritrovato, negli anni ‘80 il gruppo perde via via la vena progressive spostandosi sul pop rock anche se con brani sempre molto raffinate e musicalmente complesse: Musica, Là nella casa dell’angelo, Il treno (stupendo l’assolo di chitarra di Di Palo).

Furono anche gli ultimi lavori del gruppo, prima Di Scalzi, poi Di Palo e infine Belleno lasciarono i News Trolls, che proposero una reunion solo nel 1992 per partecipare al Festival di Sanremo con Quelli come noi. Nel 1997 il gruppo si sciolse definitivamente e non senza strascichi velenosi.

Il 1998 per i New Trolls fu un anno terribile. ll 15 gennaio 1998 Di Palo mentre stava viaggiando da Genova a Roma, nei pressi di Arezzo la sua auto si imbatte in un carico di granoturco caduto da un autocarro che aveva perso il controllo, nella corsia opposta. Ferito gravemente, Di Palo venne ricoverato all’ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri dove rimase in coma per oltre un mese. Si risvegliò il 28 febbraio ma i danni al cervello furono molto gravi e la riabilitazione fu lunga e dolorosa. In realtà, non potendo più suonare la chitarra (era stato considerato uno dei dieci migliori chitarristi al mondo), si trasformò in secondo tastierista.

Alla fine del 2006, Nico Di Paolo si ricongiunge a Vittorio Di Scalzi. Questa nuova formazione, che inizialmente utilizza il nome originario New Trolls, nel giugno del 2007 pubblica il disco Concerto Grosso: the Seven Seasons, che rappresenta il primo disco di inediti composto da una delle tante formazioni derivate dal gruppo genovese. Nel 2009 alla vigilia di Natale, anche Gianni Belleno lascia il Mito e, insieme a Giorgio D'Adamo si unisce a Di Palo e Di Scalzi andando a ricostruire parte della formazione originaria del 1968. Con questa formazione tengono il primo concerto al Teatro Carlo Felice di Genova nel mese di gennaio 2010, mentre nel febbraio 2011 eseguono dal vivo, insieme al maestro Luis Bacalov, l'inedito Concerto Grosso n. 3.

Nel 2018 due pilastri dei New Trolls, Nico Di Palo e Gianni Belleno, tornano insieme in questo tour del 50°. Cinquant'anni di storia sono passati, dalla brillante apertura dei concerti italiani dei Rolling Stons e dei Led Zeppelin, che hanno consacrato la stella dei New Trolls nel firmamento delle band di importanza mondiale, da allora non si sono più fermati, stregando con la tecnica, le vocalità polifoniche e con le innovative partiture, le platee di tutto il mondo.

Appuntamento a Santomato, il 28 settembre.

 

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.