PRATO

Mercoledì, 20 Marzo 2019 16:35

Manifestazione FN. "Rispetto la prefettura, ma resto contrario”

Il Prefetto Rosalba Scialla mentre annuncia il via libera alla manifestazione Il Prefetto Rosalba Scialla mentre annuncia il via libera alla manifestazione

La giunta ha concesso il patrocinio al presidio di sindacati e associazioni

PRATO – Il dado è tratto: la manifestazione di Forza Nuova si farà. La Prefettura a la Questura hanno dato il via libera e non hanno tenuto in conto i motivi che potevano consigliare maggiore prudenza. Contro il Sindaco e contro le molte associazioni del territorio che avrebbero voluto un disco rosso. “Agli atti c’è una manifestazione contro l’immigrazione. Un numero 100 sul volantino che pubblicizza l’evento di Forza Nuova? Noi non ci occupiamo di pubblicità”, ha affermato il prefetto Rosalba Scialla, che ha voluto sottolineare che “in questo Paese c’è libertà di pensiero e di manifestazione”.

Libertà, verrebbe da dire con Voltaire, che dovrebbe essere limitata quando tocca libertà e sensibilità più ampie. E soprattutto quando contraddice lo spirito stesso della Costituzione.

 

Le preoccupazioni del sindaco

Il sindaco Matteo Biffoni ha ribadito la propria contrarietà alla manifestazione organizzata da Forza Nuova nel centenario dei fasci di combattimento anche questa mattina al Comitato per l'ordine e la sicurezza convocato in prefettura. In quella sede il Prefetto e il Questore non hanno invece ravvisato alcun motivo per vietare la manifestazione indetta per sabato prossimo, chiedendo al Comune di Prato di mettere in atto i provvedimenti necessari per la chiusura delle strade e la rimozione delle auto. "Resto fermamente contrario alla manifestazione indetta da Forza Nuova per tutti i motivi già ripetuti in ogni sede nei giorni scorsi. Il giorno scelto, la celebrazione del fascismo ricordata in ogni comunicazione dei forzanovisti, i toni violenti e la tensione che in questi giorni è andata aumentando sono secondo me violazioni della legge e rischi per l'ordine pubblico in città - sottolinea il sindaco -. Sono però un uomo delle istituzioni e rispetto la decisione del Prefetto e del Questore. Come Amministrazione parteciperemo comunale al presidio organizzato da sindacati e associazioni a cui stanno aderendo tante realtà della comunità pratese e a cui abbiamo dato il patrocinio. Le diverse voci della Città che, se pure con diversa sensibilità politica, in questi giorni hanno espresso chiaramente la propria posizione potranno ritrovarsi in piazza a ribadire la difesa dei principi democratici. Prato non lascia spazio all'odio, alla violenza, alla paura".

Ripercussioni ci saranno anche sulla viabilità: "La Polizia Municipale e i nostri uffici stanno già lavorando secondo le richieste della questura per porre divieti di sosta e chiudere le strade del percorso della manifestazione di Forza Nuova che si snoderà tra la stazione centrale e piazza del Mercato Nuovo - conclude il sindaco -. Ogni comunicazione in merito sarà diffusa alla città non appena verranno definiti i dettagli".

 

Sinistra Italiana, “atto di estrema gravità autirizzare il corteo fascista di sabato 23 a Prato”

Prendiamo atto – scrive Sinistra Italiana di Prato - che il questore si sia piegato ai diktat di Fiore e che il prefetto non abbia avuto il coraggio di bloccare un corteo che ha il chiaro scopo di "festeggiare" la nascita del partito Fascista. Entrambi si assumono una responsabilità enorme e dal nostro punto di vista dovrebbero dimettersi da quel ruolo.

Invitiamo gli antifascisti, le persone che credono nei valori della Costituzione a manifestare pacificamente il proprio dissenso e la propria contrarietà in piazza delle Carceri sabato 23 alle 14.30.

 

Cgil Cisl Uil Toscana, doveva essere vietata. Saremo in tanti

FIRENZE - Sconcertati e molto preoccupati della decisione del comitato dell’ordine pubblico di Prato che non ha trovato nulla in contrario a che in città si svolga una manifestazione fascista nell’anniversario della fondazione dei fasci di combattimento , nonostante la forte contrarietà del sindaco della città e di una arco vastissimo di forze politiche e sociali.
Doveva essere vietata perché contraria alle norme e allo spirito della nostra Carta Costituzionale.
Prefetto e Questore con il loro nulla osta si assumono una grande responsabilità, alla loro responsabilità avrebbero dovuto pensare prima di appellarsi a quella di tutti gli altri.
La responsabilità di Cgil Cisl Uil di certo non mancherà, saremo in tanti con le nostre bandiere alla alle 14.30 del 23 /03 in Piazza della Carceri a Prato alla manifestazione antifascista, pacifica, popolare perché tutti sappiano che fascisti, xenofobi, sovranisti, razzisti, violenti, non sono i benvenuti nella città di Prato e in Toscana.
Cgil Cisl Uil Toscana

 

 

questo articolo è stato offerto da:


1 commento

  • Link al commento bibi Giovedì, 21 Marzo 2019 08:41 inviato da bibi

    Chi non ha capito il giochino di Casapound , Forza Nuova e sigle quante ne vuoi , casca sempre con tutte le scarpe nelle trappole di dtte nullità. La ricerca di accordi con fiamme tricolori , casa della libertà , bocciofila di vattelappesca , è il motivo ricorrente del comportamento di queste insignificanti nullità. Sono come chi per apparire , gira per ferragosto col cappotto in piazza duomo .
    La risonanza di un gruppo di sfigati che sfileranno a Prato nella speranzqa che qualcuno abbocchi alla provocazione , ha fatto si che la manifestazione si riuscita prima ancora di partire. Nelle elezioni sia politiche , sia amministrative , queste sigle rappresentano NIENTE e magari raccattano qualche voto da chi non sarebbe minimamente interessato a manifestare. Nessuno parla in questo momento di Fiore e Morsello quali fondatori , e dei loro trascorsi giudiziari . Ma tutti ormai sanno che il 23 Marzo 1919 in piazza San Sepolcro a Milano , un gruppo sparuto fondo' un movimento di estrema sinistra , che solo successivamente venne "adottato" da altri fra cui il cavaliere bm . Risultato . ESTREMO RISALTO ALLA MANIFESTAZIONE e ricordo della psuedo fondazione del partito nazionale fascista (che poi non era cosi')
    COMPRATEVI un Bignami e studiate e informatevi . L'ignoranza è la forza dei violenti .

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.