PRATO

Lunedì, 11 Marzo 2019 18:05

Tromba d'aria a Vaiano, danni per il forte vento

Alcune immagine della tromba d'aria a Vaiano Alcune immagine della tromba d'aria a Vaiano

Circa 20 interventi dei vigili del fuoco. Un ferito leggero

PRATO – Colpo di coda dell'inverno, con una violenta grandinata e una tromba d'aria che ha fatto cadere alberi e scoperchiato alcuni tetti in una zona del comune di Vaiano, tra le vie Del Molinaccio, Di Sofignano e Buricchi. E' successo poco dopo le 14. Attorno alle 14.30 è scattato l'allarme e i vigili del fuoco sono intervenuti con alcune squadre.

Un'area circoscritta, in cui vento e grandine hanno picchiato sodo, creando apprensione e danni. I vigili del fuoco, sono stati impegnati in 20 diverse richieste di intervento. Per fortuna sembra che ci siano solo danni materiali. Solo un giovane di 28 anni, al lavoro in una azienda colpita dalla tromba d'aria, avrebbe riportato leggere ferite. Tanta comunque è stata la paura.

 

Il sindaco Bosi chiede il riconoscimento dello stato di calamità

Tutto è accaduto in pochi minuti, per chi c’era sono stati attimi di vero di terrore. Nel primo pomeriggio di oggi una violenta tromba d’aria ha colpito la zona bassa di via di Sofignano, subito a monte della Ferrovia, via Borgonuovo e anche un’area di via Fratelli Buricchi. Sul posto sono intervenuti subito il sindaco Primo Bosi e il vicesindaco Marco Marchi insieme a Vigili del fuoco, tecnici e operai del Comune, Carabinieri, vigili urbani, volontari dell’Associazione Carabinieri in congedo e tecnici di Enel.

“È stato un evento drammatico. Sono già state avviate le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità – precisa il sindaco Bosi - Abbiamo cercato di fronteggiare l’emergenza. Come sempre c’è stata grande collaborazione tra tutte le forze che sono intervenute per questo ringrazio tutti”.

I danni riguardano alcune aziende e in particolare la Dreoni Giovanna, specializzata nella produzione di tessuti da tappezzeria per auto e tecnici sportivi, dove è stata divelta la copertura. Il sindaco ha chiesto ad Alia di intervenire subito in via di Sofignano per rimuovere dalla strada alcuni residui di amianto. La strada è rimasta chiusa al traffico almeno fino al tardo pomeriggio.

La violenza del fenomeno ha fatto crollare in mezzo a via Borgonuovo un enorme pino che ha danneggiato la copertura di un piccolo edificio ed è finito a pochi centimetri da un’azienda tessile. Il massiccio tronco è stato rimosso da Vigili del fuoco e operai comunali. Danneggiate anche molte auto che si trovavano parcheggiate in via di Sofignano. Altro punto critico via Buricchi, dove un autolavaggio è stato letteralmente accartocciato dalla furia dell’evento. Domani saranno fatte verifiche più precise e si procederà alla conta dei danni.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.