PRATO

Martedì, 26 Febbraio 2019 13:51

Palazzo Pretorio, opere d’arte con la musica dal vivo

Venerdì 1° marzo appuntamento speciale dalle 18.30 alle 20

PRATO – Luci soffuse per una visita al Museo insolita che coniuga la suggestiva bellezza delle opere d’arte con la musica eseguita dal vivo e un’attenzione al tema del risparmio energetico. Venerdì 1° marzo Palazzo Pretorio accoglie i visitatori, a partire dalle 18.30 e fino alle 20, con le luci abbassate al minimo consentito per dare l’opportunità di soffermarsi sulle collezioni e addentrarsi fra le pale d’altare, le tele e le sculture ammantate dal misterioso riflesso di luci e ombre prodotte dalle torce elettriche.

L’appuntamento si inserisce nella campagna di sensibilizzazione M’illumino di meno, ideata da Caterpillar e Rai Radio2, che promuove azioni di responsabilizzazione per un uso critico delle risorse energetiche e per la promozione di stili di vita sostenibili. Il singolare percorso lungo le sale del Museo sarà scandito dalle musiche, eseguite dagli alunni del liceo musicale Rodari, per flauti e violini di Vivaldi, Mozart e Campagnoli e le arie per chitarra di Mangorè, John Dowland e Fernando Sor. Gli studenti che si esibiranno, alternandosi lungo i tre piani, sono: Mariano Bocini, Giulia Giannini, Irene Berti, Simeone Ruggiero, Lucrezia Borriello, Nicolò Gelli e Luisa Santoni, accompagnati dai docenti Simone Miceli e Antonino Ielo. Biglietto di ingresso come da tariffario, 4 euro studenti, 6 euro ridotto per i residenti e 8 euro intero. Non è necessaria la prenotazione.

Sempre venerdì 1° marzo, alle 17, l’architetto Francesco Procopio sarà al centro dell’incontro Recupero di Palazzo Pacchiani e restauro del Bastione delle Forche, il nuovo appuntamento del ciclo promosso dall'assessorato all'urbanistica del Comune di Prato per conoscere e condividere le azioni di pianificazione e recupero urbanistico della città. Ingresso libero.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.