PRATO

Lunedì, 25 Febbraio 2019 11:05

Si cerca un falsario e si scopre un affittacamere abusivo

La Municipale di Prato lo ha scoperto a Tavola

PRATO - La Polizia Municipale ha sequestrato un intero piano di una palazzina a Tavola dove l'inquilina cinese aveva messo in funzione un vero e proprio affittacamere, con tanto di annunci su internet diretti ai propri connazionali.

La scoperta è stata fatta dall’Unità Investigativa della Municipale nel corso di una perquisizione delegata dalla Procura di Firenze nei confronti di un cittadino cinese indagato per falso. documentale. Oltre all’uomo, nell’immobile gli agenti hanno trovato l’affittuaria ed altri 10 cinesi, che occupavano il secondo piano della palazzina in cui erano stati ricavati 15 posti letto, con cessione dei posti a connazionali.

E' intervenuta quindi anche l’unità di Polizia Commerciale del Comando di piazza Macelli, che ha contestato all'inquilina l'attività di affittacamere abusiva (ad un prezzo fra i 100 ed i 150 euro ad ospite) ed elevato sanzioni per 2000 euro. I locali dell’abitazione sono stati sottoposti a sequestro in attesa dei provvedimenti di ripristino della normale idoneità alloggiativa.

Fra gli occupanti, alcuni clandestini che sono stati espulsi amministrativamente dalla Questura, oltre ad una donna che è stata accompagnata al Centro per il Rimpatrio di Ponte Galeria.

Sia l’uomo indagato per falso, a cui gli ospiti hanno dichiarato di versare l’affitto, che la tenutaria dell’attività abusiva sono stati denunciati per concorso in favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.