PRATO

Giovedì, 21 Febbraio 2019 12:17

Rubavano l'auto di notte e la riportavano all'alba

Arrestati a Prato due pregiudicati cinesi

PRATO – Credeva di aver smarrito le chiavi. Invece erano finite nella mani di due cinesi che usavano la sua auto di notte, la usavano per qualche colpo e all'alba la parcheggiavano di nuovo in zona.

E' successo in via Bertini a un pratese che già da un paio di giorni si era reso conto che la propria auto spariva al calar del sole e la mattina riappariva, parcheggiata sempre in posizioni diverse.

Così stanotte ha deciso di appostarsi in via Bertini vicino alla propria Fiat. Poco dopo un orientale è arrivato, è salito in auto, si è messo alla guida ed è sparito sgommando.

A questo punto l'uomo ha avvertito il 113. Alcune volanti hanno dato il via ad una battuta di ricerca in piena notte. L'auto rubata è stata intercettata non lontana dalla zona, in via Valentini.

E' cominciato così un movimentato inseguimento tra via del Castagno, via Zarini e via Valentini, fino a via Bertini, dove gli Agenti sono riusciti a imporre l’alt all’auto, bloccando i due occupanti cinesi del veicolo. I due hanno cercato di fuggire a piedi, e di reagire, ma sono stati bloccati: il conducente è un noto 31enne cinese residente a Carmignano, mentre il passeggero è un 45enne cinese residente a Prato. Entrambi con regolare permesso di soggiorno, ma con precedenti penali per reati di varia natura, anche contro il patrimonio.

I due sono stati trovati in possesso di utensili da scasso e di altro materiale di dubbia provenienza, sul quale sono ancora in corso accertamenti, i due cinesi sono stati condotti in Questura e tratti in arresto per i reati di resistenza e minacce a pubblico ufficiale, oltre che per quelli di furto aggravato e porto ingiustificato di strumenti atti allo scasso,. L'auto è stata restituita al legittimo proprietario.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.