PRATO

Mercoledì, 06 Febbraio 2019 14:29

Prato, sequestrata una casa trasformata in pronto moda

All'interno macchinari e sacchi di scarti tessili. Tutto al nero

PRATO - Sequestrato oggi dalla Polizia Municipale un terratetto nei pressi di viale Montegrappa, in una strada con edifici esclusivamente residenziali e commerciali, trasformato abusivamente in un pronto moda.

L'attività clandestina si svolgeva all'interno dell'abitazione e non in locali accessori, che invece venivano utilizzati come deposito per i rifiuti prodotti dall'attività di confezione.

La casa è risultata affittata dai proprietari ad una persona di nazionalità cinese da più di un anno ma nessuno ancora aveva presentato richiesta di residenza all'Ufficio Anagrafe. Gli agenti di piazza Macelli al momento dell'accesso hanno constatato la presenza di quattro persone intente al lavoro.

L'intero piano terra era trasformato in laboratorio artigianale. Il corridoio era completamente utilizzato come deposito dei capi da cucire mentre il soggiorno era invaso da macchine taglia e cuci; il ripostiglio fungeva da magazzino filati mentre il bagno a piano terra era anch'esso trasformato in luogo di lavoro: presenti una cucitrice ed anche una taglierina mentre il lavandino era adattato come piano lavoro.

L'attività era completamente a nero: nessuno dei presenti è risultato titolare di ditta. Dieci i macchinari disseminati in tutti i locali e rinvenuti anche tredici sacchi di scarti tessili non tracciati, quindi maggiormente suscettibili di essere smaltiti illecitamente.

L'intero immobile è stato sequestrato e l'attività bloccata. Identificato anche l'ultimo committente del lavoro, un Pronto moda con sede nel Macrolotto 1.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.